Oasis: Supersonic, la nascita della leggendaria band

Inserire immagine

Oasis: Supersonic è la storia di una delle band che negli anni 90 ha lasciato un segno nel panorama musicale mondiale e che arriva in prima TV su Sky Cinema Cult venerdì 9 giugno alle 21.00. Dai produttori di Amy

Dal titolo del singolo di debutto degli Oasis, Supersonic racconta la storia dell’ascesa della band dei fratelli Gallaghers, dalla periferia di Manchester fino alle arene più grandi del mondo. Dalla loro nascita nel 1991 fino al successo mondiale di (What’s the Story) Morning Glory? Il documentario riprende le tappe più importanti della vita della band.

 

Non c’è alcun dubbio che gli Oasis siano stati tra le band più influenti di tutti i tempi, strambamente composti da una combinazione di narcisismo quasi comico e di forte autocoscienza si sono imposti negli anni ’90 con il loro mix di genialità e stupidità che li ha sempre contraddistinti.  I fratelli Gallaghers sono stati, e rimasti, dei ragazzini iperattivi che hanno passato la gioventù a divertirsi, una stupidata dopo l’altra, senza fermarsi mai e anche se quest’atteggiamento è stato la causa di molto odio verso la band è innegabile che i fratelli di Manchester sono divertentissimi in questi loro comportamenti assurdi.

 

 

È esattamente questa l’atmosfera che Mat Whitecross, il regista, è riuscito a riportare in Oasis: Supersonic, il documentario prootto da Asif Kapadia il regista del vincitore del premio Oscar, Amy. Nelle due ore di film si susseguono risse, sbronze, concerti interrotti e fischiati fino ad arrivare al 10 luglio del 1996 quando la band tiene a Knebworth uno dei concerti più grandi mai realizzati all’aperto, con 250.000 biglietti venduti.

 

Guarda il trailer e non perdere Oasis: supersonic il 9 giugno alle 21.00 su Sky Cinema Cult