Il Codice da Vinci e gli altri: 10 curiosità sulla trilogia

Inserire immagine

Dal cast ai luoghi delle riprese, passando per la sceneggiatura, ecco quello che c’è da sapere sui film ispirati ai romanzi di Dan Brown, in arrivo su Sky Cinema. Dal primo capitolo trasmesso il 2 luglio ad Angeli e Demoni il 9, seguito dalla pellicola più recente della serie, Inferno

 

di Floriana Ferrando

La trilogia diretta da Ron Howard ispirata ai romanzi di Dan Brown arriva su Sky Cinema: si parte il 2 luglio con il Codice da Vinci, per proseguire con Angeli e Demoni il 9 seguito dal più recente Inferno, il 10 luglio. Per prepararci alla visione, scopriamo qualche curiosità su cast e riprese dei film.

Robert Langdon – Ron Howard si è affidato all’attore Tom Hanks per portare sul grande schermo il simbolista nato dalla penna di Dan Brown. Tuttavia non è stata la prima scelta: per il ruolo, il primo nome appetibile era parso essere quello di Russel Crowe.



Sophie Neveu – Chi è la giovane donna che affianca il professor Langdon attraverso i misteri narrati ne Il Codice da Vinci? Ha il volto di Audrey Tautou: l’attrice francese ha sbaragliato una concorrenza spietata, basti pensare che fra i nomi appetibili per la parte c’erano quelli delle colleghe Julie Delpy, Kate Beckinsale, Virginie Ledoyen, Linda Hardy e pure Sophie Marceau.



Dal libro alla fiction – Dan Brown è esperto di carta e penna, ma di cinema non ne ha voluto sapere. Così ha rifiutato la proposta di occuparsi della sceneggiatura del primo film della trilogia cedendo i diritti alla Sony Pictures per sei milioni di dollari.

La Roma di Angeli e Demoni? Un parcheggio di LA – Il secondo film della trilogia ha dato un bel da fare al Vaticano, che ha vietato le riprese all’interno dei luoghi sacri. Così per riprodurre fedelmente piazza San Pietro la troupe si è basata su 250 mila fotografie scattate di nascosto a San Pietro, ricreando virtualmente la piazza. La folla? È stata ripresa nel parcheggio dell'Hollywood Park a Los Angeles.



Il parere dell’attore – Cosa ne pensa delle opere di Dan Brown il cast dei film ispirati ai suoi romanzi? “Penso che Dan Brown sia uno scrittore terribilmente cattivo, ma c’è qualcosa dopo ogni capitolo che ti fa continuare a leggere”, ha detto l'attore Stellan Skarsgard, che è apparso nell'adattamento cinematografico di Angeli e Demoni nei panni del capo delle Guardie Svizzere Richter.

La Reggia di Caserta – Le scene girate all’interno hanno avuto da sfondo la Reggia di Caserta. I lunghi corridoi, le scalinate in marmo e gli alti soffitti affrescati hanno fatto credere al pubblico di trovarsi nei Palazzi Vaticani.



Il vero titolo di Inferno – Il terzo film della serie non doveva chiamarsi così: durante le riprese il titolo scelto era “Headache”, con riferimento alla commozione cerebrale subita dal professor Langdon all’inizio della pellicola, da cui parte l’ennesimo mistero narrato da Dan Brown.

La data di uscitaInferno è arrivato nelle sale lo scorso ottobre. In origine la data di lancio annunciata da Sony era il 18 dicembre 2015, ma in quel periodo approdava nei cinema anche Star Wars - Il risveglio della Forza e battere la concorrenza al botteghino sarebbe stata un’impresa troppo ardua.



Il cast – Sul set di Inferno si incontrano alcuni attori che hanno già lavorato gomito a gomito. È il caso di Sidse Babett Knudsen, nel film a capo dell’OMS, e lo stesso Tom Hanks, già comparsi insieme in Aspettando il Re del 2016 di Tom Tykwer .



Dai dinosauri all’Inferno - Nel remake di Jurassic World del 2015 si erano già incontrati Omar Sy e Irrfan Khan, che avevano recitato insieme alla figlia del regista Ron Howars, Dallas Howard. I due attori in Inferno interpretano rispettivamente Christoph Bouchard, che dà la caccia a Langdon, e "il Rettore" Sims, a capo di una misteriosa società segreta.