Run to Me – l’ultima corsa: il triathlon della morte

Inserire immagine

Domenica 2 luglio alle 21.00 arriva su Sky Cinema Passion la prima Tv di Run to Me – l’ultima corsa, Un intrigante thriller sportivo sul mondo del triathlon dove un’atleta non professionista si trova improvvisamente nelle grinfie di un’allenatrice manipolatrice. Con Claire Folani

 

Alyson Wynn è una triatleta dilettante che convince la dottoressa Laura Stevens, una controversa allenatrice, a prenderla sotto le sue cure. Insieme, intraprendono un rigoroso programma di allenamento fisico che, unendo tecniche all'avanguardia e ipnoterapia sperimentale, rende Alison più competitiva. Spinta fino ai suoi limiti e costretta a confrontarsi con il recente suicidio della madre, Alison vedrà la sua vita cadere letteralmente a pezzi finendo vittima della mente contorta di Laura.

 

 

Il triathlon è una delle discipline più difficili e impegnative di tutto il mondo dello sport in quanto prevede la combinazione di nuoto, ciclismo e corsa e che quindi necessita di una preparazione altresì difficoltosa. Da queste premesse prende il via questo thriller psicologico che si gioca tutto sul malsano rapporto tra atleta e allenatore, portandolo ai limiti più estremi senza possibilità di catarsi dove i giochi psicologici e manipolatori sono i veri protagonisti.

 

 

 

 

Run to me è un’attenta critica al mondo dello sport ad alti livelli e a quello dell’agonistica che spesso può portare gli atleti a sottoporsi ad allenamenti sperimentali disumani e distruttivi come quello che propone la dottoressa Steven e che trasforma gli atleti in vittime innocenti. Le ottime interpretazioni delle protagoniste d'altronde non fanno altro che accentuare la sensazione di claustrofobia che  accompagna lo spettatore per tutto il film.