Monolith esce nei cinema il 12 agosto

Monolith

È stata svelata la data di uscita del primo film di Vision Distribution, la società di distribuzione cinematografica formata da Sky Italia assieme a cinque case di produzione indipendenti: Monolith, diretto da Ivan Silvestrini su un soggetto di Roberto Recchioni, arriverà nelle sale sabato 12 agosto.

E si comincia. Dopo gli annunci, per Vision Distribution è arrivato il momento dei fatti. La società di distribuzione formata da Sky Italia assieme a Cattleya, Wildside, Lucisano Media Group, Palomar e Indiana Production sta per portare nei cinema il suo primo film: si tratta di Monolith, in uscita nelle sale sabato 12 agosto.

Da un soggetto di Roberto Recchioni (curatore di Dylan Dog e co-creatore di Orfani)il film è stato sviluppato in parallelo all’omonima graphic novel scritta dallo stesso Recchioni e Mauro Uzzeo, e illustrata da Lorenzo “LRNZ” Ceccotti edita da Sergio Bonelli Editore.

Ivan Silvestrini ha avuto a disposizione per il film un cast internazionale capitanato da Katrina Bowden, nota soprattutto per il ruolo di Cerie Xerox nella popolare serie tv 30 Rock. L’attrice statunitense è affiancata da Damon Dayoub, Brandon Jones, Ashley Madewke e Jay Hayden.

Monolith racconta la storia di Sandra, una donna che, nel bel mezzo del deserto, rimane chiusa fuori dalla sua Monolith, un’auto ipertecnologica progettata per proteggere da tutto e da tutti chi è al suo interno. Il problema è che dentro al veicolo si trova suo figlio David, di soli due anni, incapace di liberarsi da solo.

Comincerà allora una lotta contro il tempo per estrarre il bambino dall’auto, prima che il caldo del deserto lo conduca a morte certa. Ma proprio la tecnologia che era stata progettata per difendere Sandra e i suoi cari diventerà il suo peggior nemico.

Il regista del film, Ivan Silvestrini ha detto: Monolith è una storia che indaga sul nostro rapporto con una tecnologia iperprotettiva, che si sostituisce sempre più a noi nelle nostre scelte. Come un ventre oscuro, la Monolith protegge il bambino di Sandra, da tutto e da tutti, persino da lei. Da sceneggiatore dovrei definire questo film un thriller psicologico, ma da padre non posso che trovarlo un vero e proprio horror. E in ogni fase della sua realizzazione, dalla scrittura alle riprese, non riuscivo a togliermi dalla testa la domanda: cosa farei se capitasse a me e mio figlio? Amo le storie che sanno rivelare un movimento interiore attraverso un accadimento esteriore. La situazione estrema in cui si trova la protagonista di questo film la costringe a confrontarsi con il suo lato più oscuro, con le innominabili pulsioni che ogni genitore affronta nei primi anni di vita di un bambino, e la vittoria della donna sulla macchina è possibile solo attraverso il cambiamento e l'accettazione di una nuova forma d'amore e abnegazione. Realizzare questo film è stata davvero un'impresa epica.”

Il film verrà presentato in anteprima venerdì 7 luglio alle 21.45 al Fondo Sclavi Festival presso il Castello Venegono Superiore. La presentazione sarà anticipata alle 18.30 da un incontro con Roberto Recchioni, LRNZ e il direttore editoriale della Bonelli Michele Masiero. Monolith sarà inoltre in anteprima sabato 8 al Cine&Comic Fest presso la Piazza delle Feste del Porto Antico di Genova, preceduta da un saluto in sala di Ivan Silvestrini e di Recchioni.