Pecore in erba, il finto documentario sull'antisemitismo

Inserire immagine
Davide Giordano in una scena di 'Pecorre in erba'

Sky Cinema Cult offre, mercoledì 19 luglio alle ore 21.00 , un’occasione da non perdere con Pecore in erba , l’esordio alla regia di Alberto Caviglia . ll lungometraggio sull’antisemitismo appartiene a un genere poco diffuso in Italia, il mockumentary . Attraverso la forma del paradosso, il ‘finto documentario’ induce lo spettatore a riflettere su un tema difficile quanto dibattuto.

Un mondo dove l’antisemitismo rientra nelle norme comportamentali di ogni buon cittadino fa da sfondo al racconto dell’assurdo messo in piedi da Alberto Caviglia, nel suo esordio alla regia: Pecore in erba, in onda mercoledì 19 luglio alle ore 21.00 su Sky Cinema Cult.

La storia ha inizio nel luglio 2006, con la scomparsa di Leonardo Zuliani (Davide Giordano), noto attivista che si batte per la diffusione di sempre nuovi strumenti per contrastare gli ebrei, ritenuti causa di ogni male. I media mettono su un caso mediatico, i concittadini si disperano e organizzano una manifestazione in onore del ragazzo, innalzato a eroe nazionale.

In un intreccio tra elementi di surreale finzione e personaggi reali, lo spettatore è spinto a riflettere sulla realtà e le contraddizioni della società moderna, avvolta dal pregiudizio e vittima di continue distorsioni della realtà.

Sono molti i volti noti che hanno partecipato al mockumentary, nel ruolo di se stessiTra questi Fabio Fazio, Enrico Mentana, Ferruccio De Bortoli, Elio, Vittorio Sgarbi, Tinto Brass, Kasia Smutniak.