Noi siamo Francesco, l’amore non è mai “normale”

Noi siamo Francesco

Domenica 6 agosto alle 21 su Sky Cinema Passion va in onda in prima tv il film di Guendalina Zampagni che racconta di Francesco, un giovane disabile alle prese con l’università e con l’agognata prima volta con una ragazza.

Francesco è un ragazzo come tutti gli altri. Salvo per un particolare: è privo di entrambe le braccia. La sua storia è raccontata in Noi siamo Francesco, pellicola diretta da Guendalina Zampagni, in prima visione tv domenica 6 agosto alle 21 su Sky Cinema Passion.

Francesco frequenta l’università come i suoi coetanei, ma per affrontare le ovvie difficoltà della vita quotidiana deve affidarsi alle cure della madre, tanto apprensiva e invadente da risultare a tratti soffocante, e a un’anziana tata. Per fortuna, al suo fianco c’è anche Stefano, all’apparenza un po’ superficiale, ma in realtà dotato di un grande cuore e affezionatissimo all’amico.

La disabilità però non è un ostacolo solo nel compiere gli atti di tutti i giorni: è un bel problema anche quando si tratta di ragazze, tanto che l’agognata prima volta, per Francesco, tarda ad arrivare. Poi un giorno si fa avanti una nuova compagna di università e chissà che le cose non possano cambiare…

Guendalina Zampagni, responsabile anche della sceneggiatura di Io sono Francesco, affronta un tema delicato come il connubio tra disabilità e sessualità senza pietismi e senza imbarazzo, con leggerezza eppure evitando il grottesco. E i personaggi tratteggiati dal film risultano credibili e concreti. Insomma, umani.

Una nota di merito va anche al cast, tra cui spiccano i nomi di Elena Sofia Ricci e Luigi “Coliandro” Sassanelli. Ma sono assolutamente all’altezza dei loro più esperti colleghi anche gli attori più giovani, in primis Mauro Racanati (Francesco) e Gabriele Granito (Stefano).