Con Sky Cine News alla scoperta di Locarno

Inserire immagine
Fanny Ardant al festival di Locarno
@Getty Images

Da Fanny Ardant ad Adrien Brody, da Francesca Comencini a Todd Haynes, passando per Nastassia Kinski, scopriamo i protagonisti dell'edizione 2017 del prestigioso Festival elvetico

 Nel report dedicato alla kermesse svizzera che va in onda venerdì 11 agosto alle 21  incontriamo alcune delle molte star in passerella, tra le quali Fanny  Ardant, che in “Lola Pater” veste i panni di un transessuale e Nastassia Kinski, che ha presentato il leggendario Cat People, ovvero “Il bacio della pantera”. Il regista Todd Haynes, che ha annunciato al festival il suo prossimo progetto musicale dopo “Velvet Goldmine” e “I’m not there”:  sarà il suo primo documentario sulla storia della band dei “Velvet Underground”.

Adrien Brody che presto vedremo nel blockbuster “Emperor” di Lee Tamahori, ci ha parlato del suo prossimo misterioso progetto dal titolo “De Niro”: De Niro è il nome di un cane che sarà il protagonista del film insieme allo stesso Brody, a John Malkovich e Antonio Banderas per un “thriller molto drammatico”.

Sentiremo poi le parole della regista Francesca Comencini sul suo film “Amori che non sanno stare al mondo” che ha strappato risate e lacrime in Piazza Grande con una grande prova di attrice di Lucia Mascino.

Una piccola rubrica è poi riservata ad uno spettatore speciale di ogni edizione del Festival di Locarno, Federico Buffa, che ci racconta le sue “visioni” alla Settimana della Critica.

Tra i film più mainstream da segnalare “Sparring” con l’ex regista de “L’odio” Mathieu Kassovitz interprete di un boxeur perdente che allena un vero ex pugile diventato attore per l’occasione, ovvero Souleymane M’Baye, tre volte campione del mondo. “Ho dovuto imparare a boxare per entrare nel mondo di questo personaggio, un pugile che non sa vincere – racconta l’ex protagonista di “Amelie” -. Nel film non c’è coreografia ma combattimento vero. Solo prendendo molti pugni capisci i valori e lo spirito del ring”.     

Molto atteso al festival il delizioso “Lucky”, film sulla vecchiaia che ruota attorno al 91enne Harry Dean Stanton e ad un cast di splendidi caratteristi. Lo è anche John Carrol Lynch che ci racconta come ha esordito nella regia dirigendo come attore anche il suo illustre omonimo David Lynch. “David è arrivato molto preparato e disciplinato sul set – spiega il regista - è stato anche lui un perfetto caratterista, persino un po’ nervoso.”

Atomic blond con Charlize Theron, che esce al cinema il 17 agosto, è il filmone di questa sera in Piazza Grande a Locarno. In attesa dell’annuncio dei Pardi 2017 che saranno consegnati sabato1 2 agosto nella gran serata finale