Atomica bionda: Charlize Theron, la spia che mena di più di Terminator

Inserire immagine
Charlize Theron è la protagonista di "Atomica Bionda". Nei cinema dal 17 agosto © Universal Pictures

Il premio Oscar Charlize Theron è protagonista di Atomica Bionda, un thriller di azione a ritmo serrato che segue le azioni di una delle più  letali spie di M16, durante il periodo precedente la caduta del muro di Berlino, in una città piena di rivoluzionari e traditori. Nei cinema a partire dal 17 giugno

Sull'onda dell'exploit di Wonder Woman, che ha sfatato molti pregiudizi sui blockbuster diretti da donne e l'appeal al botteghino di protagoniste action, l'estate americana punta con un po' più di convinzione sul girl power. Soprattutto con la spia Charlize Theron che dal 17 agosto è protagonista di Atomica Bionda dove interpreta una super spia spietata (e bellissima) capace di sferrare (e prendere) botte alla pari di Terminator qualsiasi. 

Inserire immagine
© Universal Pictures
Distribuita dalla Universal e diretta dal regista David Leitch, già dietro la macchina da presa di John Wick , la pellicola è ambientata nella caotica Germania dell'Est a pochi giorni dalla caduta del Muro. L'agente brit Lorraine Brougthon si deve mettere in contatto con l'infiltrato David Percival (un James McAvoy palestrato, quanto spietato) per trovare un ufficiale della Stasi pronto a passare a Ovest e a fornire la famosa lista memorizzata nel suo cervello. 
Inserire immagine
© Universal Pictures
Ne viene fuori un complesso intreccio fra Ddr, Urss, Francia in cui l'algida e impeccabile Lorraine, Charlize, spicca per la sua determinazione nell’eliminare i suoi tantissimi nemici quasi sempre a mani nude e usando principalmente  contact, karate, ju jitsu e judo ma alla bisogna anche di armi.
Inserire immagine
© Universal Pictures
Il tutto viene condito da un serrato ritmo musicale di brani dance anni Ottanta e Novanta, impreziosito da hit di David Bowie e perfino dei Depeche Mode. Nel cast ritroviamo John Goodman, Til Schweiger, Eddie Marsan, Sofia Boutella e Toby Jones. Il film è tratto da un romanzo a fumetti edito da Oni Press, "The Coldest City," scritto da Antony Johnston  & illustrato da Sam Hart.  Kurt Johnstad (300) ne ha curato la sceneggiatura.