Zitto e nuota! Dimagrire in acqua assieme a Dory

Alla ricerca di Dory
La simpatica protagonista del film Alla ricerca di Dory sarà una perfetta personal trainer per ritrovare la forma in acqua. Immagine da film.disney.it

Come ritrovare la forma fisica in acqua dopo le ferie? Semplice: basta seguire i precetti di Dory. Aspettando la prima visione dell’attesissimo Alla ricerca di Dory , in onda lunedì 4 settembre alle 21.15 su Sky Cinema Hits, ecco tutti i trucchi da attuare al mare per tornare tonici e magri dopo i peccatucci di gola che si commettono in vacanza

di Camilla Sernagiotto

Una mezzaluna di cocco da sgranocchiare in spiaggia, una focaccina come merenda, qualche gelato per rinfrescarsi.

La dieta dell’estate è tutt’altro che ipocalorica, parola dei tanti bagnanti che giorno dopo giorno si ritrovano con un bikini un po’ più stretto e con pantaloncini che mal si allacciano.

Dopo tutti i sacrifici fatti per passare con lode la prova costume (oramai più temuta dell’esame di maturità), è un vero peccato tornare in ufficio a settembre con la pancetta e le maniglie dell’amore.

Chi volesse sfruttare gli ultimi giorni di vacanza per riconquistare le forme perfette con cui si era presentato in spiaggia a giugno, la personal trainer più adatta è indubbiamente lei: Dory!

Colei che fece un vero e proprio inno con le parole canticchiate “Zitto e nuota!” nel film Alla ricerca di Nemo torna da grande protagonista nell’attesissimo Alla ricerca di Dory, in onda lunedì 4 settembre alle 21.15 su Sky Cinema Hits.

In onda e sempre sulla cresta dell’onda, a giudicare dall’enorme successo che la pesciolina blu e gialla riscuote dai suoi primi passi fluttuanti mossi sullo schermo.

Aspettando di vederla nel film d’animazione più atteso dell’estate, ecco qualche consiglio prezioso su come tonificarsi a dovere sfruttando il prezioso aiuto dell’acqua.

 

Zitto e nuota!

Partiamo dal precetto che ha reso Dory la pesciolona più famosa degli abissi, quello che nel film Alla ricerca di Nemo continuava a ripetere al protagonista.

Nuotare è una delle pratiche sportive più tonificanti e dimagranti che esistano poiché allo sforzo fisico che porta a bruciare calorie si unisce l’azione modellante e riducente dell’acqua.

Inoltre, più l’acqua in cui ci si immerge è fredda, più calorie si perderanno, finendo così con il dimagrire ulteriormente.

Sia a rana sia a dorso sia in qualsiasi maniera si preferisca muovere gambe e braccia in acqua, non c’è modo più veloce, divertente e rinfrescante per modellare le proprie forme.

 

Idromassaggio

I più pigri ameranno questa pratica assai benefica per il corpo che non comporta il benché minimo sforzo fisico, anzi: è piacevole e altamente rilassante.

Quando il mare è un po’ mosso, un vero toccasana sarebbe sedersi sulla battigia e farsi massaggiare dalle onde. L’azione drenante dell’acqua è assicurata inoltre la spuma che si forma grazie ai mulinelli dell’acqua è un vero concentrato di iodio, da respirare a pieni polmoni.

 

Uno scrub con la sabbia

Se l’idea dell’idromassaggio in riva al mare vi è piaciuta, osate di più concedendovi un’altra coccola da Spa: mentre vi fate accarezzare dalle onde, cospargetevi le cosce di sabbia e massaggiate delicatamente le zone più critiche con i palmi delle mani.

Questo scrub vi aiuterà a combattere la ritenzione idrica (e di conseguenza la cellulite) e farà piazza pulita dello strato superficiale di cellule epiteliali morte, donandovi così un’abbronzatura più uniforme e un colorito davvero sano.

 

Camminare nell’acqua

Le passeggiate sulla sabbia sono un vero toccasana per chiunque, sia a livello plantare sia lombare sia muscolare. Camminare sulla sabbia immergendovi nell’acqua fino al bacino sarà ancora più piacevole e vi aiuterà a modellare quelle rotondità che volete levigare.

Oltre all’esercizio fisico che la passeggiata acquatica comporta, infatti, l’acqua di mare vi riattiverà la circolazione scacciando buona parte della cellulite, vi levigherà come fa con i sassolini e i pezzetti di vetro e, dulcis in fundo, vi manterrà ben freschi e tonici.

 

La cyclette in acqua

Simulate con le gambe il movimento che fareste in biciletta e le vostre cosce assieme ai glutei vi ringrazieranno.

Questo esercizio vi assicurerà un side B eccelso almeno fino al cenone della vigilia di Natale.

 

Yoga in acqua

Ebbene sì: anche in acqua lo yoga rimane una delle pratiche più tonificanti, sia per il corpo sia per lo spirito.

Fatelo dove e come volete: sulla battigia, su una zattera, sul molo del porto, su una tavola da surf, sugli scogli o addirittura in apnea…

Il rilassamento dei vostri muscoli assieme al lavorio di iodio, salsedine e acqua di mare in genere vi assicureranno una forma smagliante.

 

Stretching in acqua facendo il morto

Chi mastica un po’ di benessere e fitness sa bene che, oltre allo yoga, un’altra pratica molto benefica è lo stretching.

Se fatto in acqua mentre si galleggia nella cosiddetta "posizione del morto”, questo esercizio apporterà tantissimi benefici al vostro corpo.

I muscoli si distenderanno dolcemente, allungandosi in maniera delicata, mentre lo stare in ammollo vi donerà un estremo relax unito a un bagno abbronzante che vi dorerà l’epidermide più di un forno pronto per il tacchino il giorno del ringraziamento.

 

Massaggio con sassi sulla pelle bagnata

I salutisti che hanno dimestichezza con yoga e stretching amano parecchio anche un’altra pratica dal potere energizzante comprovato, ossia lo stone massage.

Anziché farvi massaggiare con pietre riscaldate ad hoc, optate per il fai-da-te mentre siete sulla spiaggia: procuratevi qualche sasso ben levigato, appoggiatelo sulla sabbia e fategli assorbire il calore dei raggi solari, dopodiché massaggiatevi le cosce, i glutei e il ventre con le pietre prescelte e appositamente preparate, magari spalmando prima qualche goccia di olio di mandorle sulla pelle. L’effetto drenante e levigante è assicurato.

Se preferite invece uno stone massage atipico che usufruisca anche del potere dell’acqua marina, sedetevi sulla battigia e massaggiatevi con i sassi bagnati dall’acqua fredda; in questo caso il vostro drenaggio avrà anche un effetto tonificante.

 

Insomma, nello “Zitto e nuota!” di Dory si racchiude una vera e propria filosofia snellente ed equilibrante, capace di restituirvi il benessere perduto sia a fior di pelle sia in fondo agli abissi della vostra anima.

Aspettando di esplorare quelli battuti dalle simpaticissime pinne della smemorata Dory nel film Alla ricerca di Dory, in onda lunedì 4 settembre alle 21.15 su Sky Cinema Hits, vi auguriamo un buono strascico di vacanze, per i fortunati che ancora sono a sollazzarsi tra un campo di beach-volley e la sdraio.