Venerdì da duri tra indagini di polizia e avventure nel selvaggio West

Inserire immagine
Franco Nero in una scena di 'Django'

I migliori film western, crime, action e war per l’immancabile appuntamento su Sky Cinema Classics, da veri duri. Ogni venerdì a partire dalle ore 21.00 grandi classici per chi ama l’azione e lo sprezzo del pericolo. Si inizia con un poliziesco, La calda notte dell’ispettore Tibbs, e si prosegue tra casi da risolvere, avventure nel vecchio West e tra gli oceani, per tutto il mese di settembre, con dieci film imperdibili

 

Venerdì da duri, l’immancabile appuntamento su Sky Cinema Classics per amanti dei film crime, action western e war, torna a settembre con dieci imperdibili film, in onda a partire dalle ore 21.00.

Si parte venerdì 1 settembre con il poliziesco La calda notte dell’ispettore Tibbs con Sydney Poltier e Rob Steiger. La pellicola, vincitrice di ben cinque premi Oscar, è tratta dall’omonimo romanzo di John Ball e affronta il tema dei pregiudizi razziali nel profondo sud degli Stati Uniti, un tema mai come oggi estremamente attuale. A dare il via alla storia è l’assassinio di un famoso industriale in una cittadina del Mississippi, per il quale viene arrestato un uomo di colore che si scoprirà essere un ispettore della Polizia Federale, esperto di omicidi e incaricato dalla vedova di risolvere il caso. A seguire un grande western Jonathan degli orsi, di Enzo Castellani, regista molto amato da Tarantino.

Una spy story è, invece, protagonista della prima serata venerdì 8 che terrà gli spettatori incollati allo schermo con Chiamata per il morto, del maestro Sidney Lumet. Tratto dal romanzo di John Le Carré, il film racconta intrighi e inganni ai tempi della Guerra Fredda, dove le spie, insospettabili, si nascondevano ovunque. Protagonista Charles Dobbs (James Masom) un crudo agente che non riesce a separare gli affari personali dalle indagini. In seconda serata si cambia scenario, siamo nel Messico del primo Novecento, a caccia del bandito Tepepa. Datata 1969 e diretta da Giulio Petroni, la pellicola è considerata uno dei capisaldi del genere ‘Spaghetti western’.

Il 15 settembre si salpa con il capitano Nolan (Richard Harris) alla ricerca di un gigante dei mari ne L’orca assassina di Michael Anderson. Una storia straordinaria che racconta il dolore e la vendetta di un esemplare maschio di orca a seguito dell’uccisione della sua compagna da parte del capitano. I due avversari hanno in comune la sofferenza per la perdita della propria metà, ciononostante sono destinati a divenire nemici giurati in uno scontro all’ultimo sangue.

Dall’oceano alle polverose strade dell’America del sud: in seconda serata va in onda Django, uno dei più famosi western all’italiana, criticato inizialmente per la cruda violenza di molte scene. L’opera è stata l’affermazione di Sergio Corbucci come regista e ha reso il protagonista Franco Nero, famoso a livello internazionale. Un reduce nordista, appena conclusa la guerra di secessione, che cammina nel deserto trascinando a spalla una cassa da morto è la prima, indimenticabile scena del film, ormai cult.

Altrettanto famoso è Crimini e Misfatti, il giallo di Woody Allen in programma per venerdì 22, considerato uno dei film più riusciti del regista newyorkese. Alle ore 22.00 si ritorna, poi, alle tinte pulp con 3 Colpi di Winchester per Ringo di Emimmo Salvi.

L’ultimo appuntamento del mese è, infine, quello di venerdì 29 con due film d’eccezione. In prima serata troviamo Impiccalo più in alto, il primo western americano interpretato da Clint Eastwood. Il film di Ted Post mostra un’Oklahoma dove la giustizia ha la forma del cappio e i processi non sempre assicurano il rispetto della legge. A seguire, Fabio Testi in Anda Muchacho, Spara, pellicola di Aldo Florio datata 1971.