When We Rise: i veri protagonisti della battaglia per i diritti gay

Inserire immagine

L’attesissima miniserie in arrivo da martedì 3 ottobre in prima visione esclusiva su Sky Cinema Uno racconta l’avvincente storia del movimento per i diritti omosex nato negli Stati Uniti. Aspettando di rivivere sullo schermo le emozionanti battaglie che negli anni Settanta hanno segnato un importante capitolo di storia dei diritti umani, vi presentiamo i veri uomini e le vere donne che stanno dietro ai personaggi di When We Rise : Cleve Jones, Roma Guy, Diane Jones, Ken Jones e Cecilia Chung

Ci sono uomini e donne che scrivono la storia senza rendersene conto.

Non è il caso di Cleve Jones, Roma Guy, Diane Jones, Ken Jones e Cecilia Chung, cinque nomi scritti a caratteri cubitali nel capitolo di storia datato anni Settanta.

Si tratta infatti degli attivisti che hanno portato avanti la crociata iniziata dal pioniere Harvey Milk, battendosi in nome dei diritti gay.

E mentre lo facevano, sapevano bene di dare un contributo essenziale non solo alla storia dei diritti omosex bensì a quella dei diritti umani in generale.

A raccontare le vite e le battaglie che questi cinque eroici cavalieri hanno vissuto ci pensa When We Rise, l’attesissima miniserie in quattro episodi che racconta appunto la nascita e l’ascesa del movimento per i diritti gay attraverso le storie di coloro che hanno lottato per il movimento LGBT a partire dai moti di Stonewall del ’69 fino ai giorni nostri.

In arrivo in prima visione esclusiva dal 3 ottobre ogni martedì dalle 21.15 su Sky Cinema Uno HD (e dallo stesso giorno tutti gli episodi saranno disponibili anche su Sky Go e Sky On Demand), è stata scritta dal premio Oscar® Dustin Lance Black (insignito della statuetta per la sceneggiatura del film Milk) ed è interpretata tra gli altri da Guy Pearce, Rachel Griffiths, Mary-Louise Parker e Whoopi Goldberg.

Aspettando di conoscere i protagonisti di quegli importantissimi anni, cruciali per la storia dell’umanità, ecco a voi i veri uomini e le vere donne che stanno dietro ai personaggi raccontati da Dustin Lance Black nel suo When We Rise.

 

Cleve Jones

Nasce negli anni Cinquanta in Indiana e si trasferisce durante l’infanzia in Arizona.

Quando a quindici anni scoprì la sua natura omosessuale, prende in considerazione per sua stessa ammissione di suicidarsi: è disperato e non sa come convivere con questo segreto.

Tra le mani di Jones capita un numero della rivista Life con un lungo articolo vertente sul movimento per i diritti gay che sta crescendo sempre di più.

Decide così di trasferirsi a San Francisco, quartier generale della battaglia per la liberalizzazione omosex capitanata dal mitico pioniere Harvey Milk.

Proprio con lui Jones incomincia a battersi come attivista LGBT all’inizio degli anni Settanta, lavorando a stretto contatto con Milk e il suo gruppo di sostenitori della causa.

Nel 1978 la vita del pioniere della liberalizzazione arcobaleno viene tragicamente stroncata, assassinato insieme al sindaco di San Francisco, George Moscone, dall'ex consigliere comunale Dan White.

Da allora Cleve Jones è in prima linea per difendere la causa di Milk, impiegando ogni forza ed energia per vedere riconosciuti i diritti della comunità LGBT.

Nel 1983 Jones fonda la San Francisco AIDS Foundation volta a raccogliere fondi per la ricerca e la cura del virus dell’HIV.

Nel 2008 collabora con il regista Gus Van Sant come consulente storico per il suo pluripremiato Milk, film biografico sulla vita del sopracitato Harvey Milk.

Nel film Jones è impersonato da Emile Hirsch.

Nella miniserie When We Rise, ancora una volta diretta da Gus Van Sant, l’attivista è interpretato da Guy Pearce.

 

Roma Guy

Nata in una famiglia di braccianti agricoli del Maine, Roma Guy sviluppa fin da bambina un profondo senso di giustizia e uguaglianza che la caratterizzerà per tutta la vita.

Dopo la laurea all’Università del Maine, decide di andare a fare volontariato in Africa dove rimarrà per quasi un decennio.

Negli anni Settanta torna negli Stati Uniti e assieme alla sua partner Diane si trasferisce a San Francisco. Qui si unisce al movimento delle donne omosessuali e fonda il cosiddetto “Women’s Building”, una comunità artistica e sociale basata sull’uguaglianza di generi e sulla libertà di scelta.

In qualità di avvocatessa si è battuta per anni affinché le donne lesbiche potessero avere accesso alle cure mediche a San Francisco.

In When We Rise è interpretata dall’attrice Mary-Louise Parker.

 

Diane Jones

È la compagna di Roma Guy, la donna con la quale si trasferisce a San Francisco e con cui inaugura il Women’s Building negli anni Settanta.

Diane Jones si batte assieme alla sua partner in nome dei diritti gay e per trentatré anni presta servizio come infermiera specializzata nella cura di malati di HIV e AIDS.

Si è ritirata dal lavoro l’anno scorso, dopo più di tre decadi dedicate all’assistere gli affetti da questo terribile virus che in quei tragici anni si è trasformato in una vera e propria pandemia mostruosa.

Dopo essersi ritirata dal lavoro come infermiera è rimasta comunque attiva per quanto concerne l’impegno sociale: partecipa al progetto Getting to Zero, un’iniziativa volta a ridurre la trasmissione dell’HIV del novanta per cento entro il 2020 attraverso la prevenzione.

In When We Rise è interpretata da Rachel Griffiths.

 

Ken Jones

Veterano del Vietnam di stanza a San Francisco negli anni Settanta, Ken Jones è forse la figura più tormentata della serie When We Rise: a causa del colore della sua pelle (è un afroamericano) e della sua professione militare, inizialmente non viene di certo accolto a braccia aperte dal movimento per i diritti gay che fino a quel momento contava solamente membri bianchi ben lontani dal mondo dell'esercito.

Eppure Ken Jones non si lascia sopraffare dai pregiudizi razziali e riesce a diventare un attivista della prima linea.

Le sue battaglie hanno avuto come nemico numero uno l’AIDS, un vero mostro contro cui Ken Jones ha spiegato tutte le sue forze.

Oltre che per i diritti omosex, si impegna strenuamente per organizzare servizi sociali che siano d’aiuto per i giovani senzatetto.

È stato il primo afro-americano a partecipare al San Francisco Gay Freedom Day Parade and Celebration Committee.

In When We Rise è interpretato da Michael K. Williams.

 

Cecilia Chung

Nata a Hong Kong nel 1965, Cecilia Chung è un’attivista transgender dei diritti gay.

Assieme alla sua famiglia d’origine si trasferisce a Los Angeles negli anni Ottanta e scopre la sua natura. Intanto nel 1987 si laurea presso la Golden Gate University di San Francisco e incomincia a battersi come avvocato per vedere riconosciuti i diritti della comunità LGBT, soprattutto riguardanti la salute e le cure mediche.

Vara diversi programmi finalizzati alla prevenzione dell’HIV e dell’AIDS e diventa direttore del Transgender Law Center.

Tra le tante iniziative da lei ideate vi è la ormai annuale Trans March.

Proprio a Cecilia Chung si deve la legge vigente a San Francisco che permette a donne e uomini che intendono cambiare genere sessuale di ricevere sovvenzioni per far fronte all’operazione chirurgica.

In When We Rise è interpretata da Ivory Aquino.