Le storie di periferie sono su Sky Cinema Cult

Inserire immagine
Un'immagine tratta dal film Bodybuilder, in onda su Sky Cinema Cult all'interno del ciclo "Storie di Periferie"

Sky Cinema Cult dedica ogni  mercoledì dal preserale alla seconda serata alle storie delle periferie di tutto il mondo con un ciclo di 12 film tra cui la prima visione di Bodybuilder in cui lo sport e l’ambizione diventano un modo per evadere da un ambiente difficile e l’occasione per riunire un padre e un figlio

Storie. Ritratti di vita quotidiana vissute nelle periferie di tutto il mondo. E poi i problemi, i disagi ma anche le passioni di chi ha fatto di luoghi degradati e abbandonati, la molla per uscire dagli schemi e di costruire una vita altra e con nuovi punti di vista. Proprio a questi luoghi di povertà, sofferenza e criminalità, ma anche di etnie che si incontrano, di amore e di voglia di riscatto, Sky Cinema Cult dedica un ciclo composto da 12 film.

Il primo appuntamento è mercoledì 4 con tre storie in cui le difficoltà legate al lavoro hanno stravolto la vita dei protagonisti: alle 18.55 apre la serata Gli Invisibili con una notevole interpretazione di Richard Gere nei panni di un senzatetto; alle 21.00 Ken Loach dà voce agli ultimi in Piovono Pietre, vincitore del Premio della Giuria al Festival di Cannes 1993; chiude La Legge Del Mercato, intensa storia in tempi di crisi economica con Vincent Lindon, premiato come Miglior attore a Cannes 2015.

Mercoledì 11 la serata è dedicata a personaggi che hanno scelto lo sport come strada per il riscatto: alle 19.00 si comincia con l’avvincente film di David O. Russell sulla boxe The Fighter, con Mark Wahlberg e Christian Bale, Oscar come Miglior attore non protagonista; alle 21.00 è prevista la prima visione Bodybuilder in cui lo sport e l’ambizione diventano un modo per evadere da un ambiente difficile e l’occasione per riunire un padre e un figlio; in seconda serata è la volta di The Wrestler, film vincitore del Leone d'oro a Venezia 2008 con uno straordinario Mickey Rourke, vincitore del Golden Globe.