Omaggio a Steve Jobs a tre anni dalla scomparsa del folle genio

Inserire immagine
Ashton Kutcher nei panni di Steve Jobs

A tre anni dalla morte di Steve Jobs , giovedì 5 ottobre alle ore 21 Sky Cinema Cult gli rende omaggio con Jobs , il film biografico Ashton Kutcher nei panni di Jobs

Tre anni dopo la sua morte, la sua presenza aleggia ancora nel genio di tanta parte dell'umanità. Sky Cinema Cult giovedì 5 ottobre alle 21 rende omaggio a Steve Jobs con JOBS, un film biografico che racconta l’ascesa di un uomo visionario, incarnato da Ashton Kutcher, che ha cambiato il mondo della tecnologia fondando la Apple.

La storia parte dal 2001. Steve Jobs partecipa a una riunione dello staff Apple dove viene presentato un prodotto che rivoluzionerà il modo di ascoltare la musica: l'iPod. Andiamo indietro di tre decenni. Siamo nei primi anni Settanta: Jobs è un giovane studenteche non disdegna l'uso di allucinogeni e le esperienze mistiche in India. Ma questa venna di follia è bilanciata da un sesto senso per i progetti realmente innovativi in ambito informatico. A partire dallo sviluppo di un videogioco richiesto dalla Atari e realizzato con la collaborazione dell'amico d'infanzia Steve Wozniak. Inizia qui la straordinaria carriera di Jobs che viene seguita fino al 1994. Una carriera accompagnata da questo suo credo: A tutti i folli. I solitari. I ribelli. Quelli che non si adattano. Quelli che non ci stanno. Quelli che sembrano sempre fuori luogo. Quelli che vedono le cose in modo differente. Quelli che non si adattano alle regole. E non hanno rispetto per lo status quo. Potete essere d'accordo con loro o non essere d'accordo. Li potete glorificare o diffamare. L'unica cosa che non potete fare è ignorarli. Perché cambiano le cose. Spingono la razza umana in avanti. E mentre qualcuno li considera dei folli, noi li consideriamo dei geni. Perché le persone che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo sono coloro che lo cambiano davvero.