Thor: Ragnarok, le prime reazioni della critica

Inserire immagine

Dopo la premiere del film atteso per la fine di ottobre in Italia, stampa e professionisti del settore si sono lasciati andare a commenti entusiastici online. Il nuovo film di Marvel e Disney? È divertente, fra i migliori del genere (e il migliore della serie sul Dio del Tuono). Il cast? Sorprendente, supera le aspettative.

Chris Hemsworth è tornato. Con tanto di mantello rosso e immancabile martello, ovviamente. Thor: Ragnarok, terza pellicola della saga dedicata la Dio del Tuono, è atteso nelle sale italiane dal 25 ottobre, intanto critici e professionisti del settore hanno assistito all’anteprima per la stampa, lasciandosi andare a commenti, perlopiù entusiastici online.

Ecco cosa si dice del nuovo Thor.



Il migliore Thor
Sono tutti concordi: il sequel di Thor: The Dark World è il film migliore della trilogia. Marvel e Disney hanno colpito nel segno ancora una volta: “Una tonnellata di divertimento”, commenta qualcuno. Qualcun altro rincara la dose, dicendo che non solo “è il migliore film su Thor”, ma rappresenta il meglio dell’intero universo Marvel sul grande schermo. A convincere è il film nel suo complesso, dalla sceneggiatura all’interpretazione dai protagonisti, dal ritmo narrativo all’equilibrio fra divertimento e azione.

 

 



Il cast
Ad essere elogiato è il cast al completo. Tessa Thompson, nei panni della guerriera Asgardiana Valchiria, viene definita da Germain Lussier dell’Entertainment Reporter come il personaggio più riuscito in assoluto. Mentre qualcuno azzarda dicendo che due dei nuovi volti della saga, Cate Blanchett e Jeff Goldblum, rispettivamente nei panni di Hela e del Gran Maestro, sono così bravi da rubare quasi la scena al Dio del Tuono. Secondo molti sarebbe proprio Goldblum a stupire di più. Tuttavia, Hemsworth sa far fronte con successo alla concorrenza di talenti di Hollywood già consacrati, conquistando per qualcuno il titolo di migliore Avengers fra i Vendicatori: “Dopo aver visto #ThorRagnarok posso dire che Thor di Chris Hemsworth diventerà il più famoso Avenger, il numero 1. Il ragazzo brilla in questo ruolo”.

 

 

 



Non solo risate
Lo storytelling del film è frizzante e divertente, ma in Thor: Ragnarok c’è molto di più, come sottolinea Umberto Gonzalez della webzine The Wrap che, definendo il film “assolutamente rock”, dice di essere rimasto certamente colpito dalla storia e dalle scene d’azione, ma anche dagli effetti speciali e da quella che ha definito come “una delle migliori colonne sonore di Marvel!”. A fare da sfondo musicale al film sono le musiche composte da Mark Mothersbaugh, compositore statunitense che ha messo mano anche alla soundtrack di The LEGO Movie. Insomma, Taika Waititi ha fatto un lavoro eccezionale: “il film coinvolge dall’inizio alla fine”.

 



L’attesa online
Dopo la premiere di Thor: Ragnarok, i fan si sono scatenati sui social in trepidante attesa. Uno dei momenti del film che desta maggiore curiosità è lo scontro fra il Dio del Tuono e Hulk, sotto gli occhi di un incredulo Loki con il volto di Tom Hiddleston. Che ne sarà del faccia a faccia fra Chris Hemsworth e Mark Ruffalo? Intanto, la battuta pronunciata da Thor alla vista di Hulk, “E’ un collega di lavoro!”, è già diventata iconica.