Kevin Spacey cacciato all’ultimo minuto da Tutti i soldi del mondo

Kevin Spacey in Tutti i soldi del mondo

Il regista Ridley Scott ha deciso di rigirare tutte le scene del suo film in uscita a dicembre, sostituendo Kevin Spacey con Christopher Plummer, in una mossa senza precedenti per prendere posizione nei confronti delle accuse di molestie a carico dell'attore.

In una mossa senza precedenti nel mondo del cinema, a poco più di un mese dall’uscita nelle sale del film, previsto in Italia per il 21 dicembre, il leggendario regista Ridley Scott ha deciso di cacciare in maniera spettacolare Kevin Spacey dalla sua ultima pellicola Tutti i soldi del mondo.

La decisione arriva dopo le numerose accuse di molestie sessuali nei confronti di Spacey e in seguito al possibile boicottaggio del film da parte di festival e distributori. Ciò che rende però particolare questa drammatica scelta, è il pochissimo tempo a disposizione per arrivare a un nuovo montaggio del film.

Ridley Scott riuscirà, almeno a suo dire, nell’impresa di far uscire comunqueTutti i soldi del mondo per la data prevista, rigirando tutte le scene in cui era presente Kevin Spacey, sostituendolo con il veterano Christopher Plummer.

Questo sarà possibile solo grazie alla collaborazione della troupe e del cast del film, comprese le star Michelle Williams e Mark Wahlberg. Si tratta di un tentativo coraggioso da parte del regista di prendere posizione nei confronti del recente scandalo legato agli abusi e alle molestie sessuali nel mondo del cinema, ma anche di cercare di salvare in extremis il proprio film da “rappresaglie” indirizzate a Kevin Spacey.