Addio a Ray Lovelock, star del cinema di genere italiani

Inserire immagine

 E' morto questa mattina a Trevi l'attore e cantante italiano Ray Lovelock. A darne notizia il fratello Andrea. "Aveva un tumore che ha combattuto coraggiosamente ma negli ultimi due mesi le sue condizioni si erano aggravate" spiega. Dall'esordio giovanissimo in Banditi a Milano di Carlo Lizzani, Lovelock ha girato moltissimi film e fiction sul grande e piccolo schermo. Tra i più  famosi Cassandra Crossing, polizieschi come Uomini si nasce poliziotti eper la tv La Piovra 5 e Caterina e le sue figlie.

Nato a Roma nel 1950 da padre inglese e madre italiana, Ray Lovelock esordisce sul grande schermo nel  1967 nello spaghetti western Se sei vivo spara, regia di Giulio Questi.

L'anno successivo viene diretto da Carlo Lizzani nel cult Banditi a Milano, in cui veste i panni di Donato Lopez detto Tuccio, il minorenne della banda che terrorizza la città.

In seguito parteciperà ad alcuni dei titoli più importanti del genere poliziottesco, com Milano odia: La polizia non può sparare, Squadra Volante, Roma Violenta,Uomini si nasce poliziotti si muore-

Nella sua filmografia, sono da ricordare anche due pietre miliari del cinema bis: Macchie solari, di di Armando Crispino (1975) e Avere vent'anni  di Fernando Di Leo (1978)

Tra i suoi film più famosil cìè anche il disaste movie americano Cassandra Crossing (1976) di George Pan Cosmatos