The Place, il backstage del nuovo film di Genovese

“Cosa sei disposto a fare per ottenere ciò che vuoi?” è questa la domanda che Valerio Mastandrea ripete a quanti si rivolgono a lui, diavolo o demonio, specchio dell’anima degli avventori di The Place . Nel nuovo film di Paolo Genovese (Perfetti Sconosciuti ), distribuito da Medusa , tutto ruota intorno alle sedute di un diner, alle porte di Roma, dove il confine tra desiderio e realtà si fonde con quello tra giusto e sbagliato. Continua a leggere e scopri il video del backstage

“Cosa sei disposto a fare per ottenere ciò che vuoi?” è questa la chiave di volta del nuovo film di Paolo Genovese (Perfetti Sconosciuti), nelle sale dal 9 novembre, distribuito da Medusa Film. Dieci personaggi si alternano al tavolo di un diner alle porte di Roma, The Place, di fronte a loro sempre lo stesso, ambiguo personaggio, interpretato da un ipnotico Valerio Mastandrea. Diavolo o umano demonio, specchio dell’anima dei suoi ‘clienti’, Mastandrea non ha identità, né passato, solo il noto potere di esaudire i desideri altrui, ma a che prezzo?

Dalla Ferilli a Muccino, da Borghi a Papaleo, passando per la D’Amico, Mastroiani, la Puccini, Marco Giallini, Alba Rohrwacher e Giulia Lazzarini, tutti hanno qualcosa da chiedere, in cambio, però, devono essere disposti a spingersi verso abissi infernali.

Il dilemma che serpeggia tra i fotogrammi della pellicola non ammette mezze misure: Rinunciare al sogno o alla propria integrità morale? Nella cornice del locale, gli effetti speciali sono le emozioni e i percorsi individuali che condizionano una scelta il cui prezzo potrebbe essere l’anima.