L’Inganno, il nuovo film di Sofia Coppola. Clip in esclusiva

Dal 21 settembre arriva nelle nostre sale, grazie alla Universal, L'Inganno , il nuovo film di Sofia Coppola  con un cast ricco di star come Colin Farrell, Nicole Kidman, Kirsten Dunst, Elle Fanning. GUARDA LA CLIP IN ESCLUSIVA

Metti un soggetto maschile, un uomo bello e seducente in un gruppo di donne e guarda cosa succede. E’ quello che ha voluto sperimentare Sofia Coppola, che nel suo ultimo film L’Inganno, nella sale a partire dal 21 settembre distribuito da Universal Pictures, non si limita a volerci raccontare una storia appassionante ma lo fa con l’approccio tipico di una quasi scienziata di laboratorio, che si appresta a trattare un materiale inerte, all'apparenza perfetto, prima disgregandolo poi ricomponendolo come fosse semplice biologia molecolare.

Inserire immagine
Colin Farrell  ©Universal
Il materiale da cui parte la regista di Lost in translation è il chiuso chiuso di un universo femminile all’apparenza puro. Il reagente che sconvolgerà è, un maschio che provocherà una reazione inaspettata portando la pellicola a trasformarsi in un thriller con una grande messa in scena e una perfetta direzione degli attori.

Già gli attori! Sofia Coppola per questo suo nuovo lavoro ha scelto il meglio: da Colin Farrell, a Nicole Kidman. Non poteva mancare la sua attrice feticcio Kirsten Dunst (sin dal Giardino delle Vergini Suicide), Elle Fanning. La pellicola è il remake di Les Proies di Don Siegel con Clint Eastwood protagonista (1971), adattamento del romanzo The Beguiled di Thomas Cullinan.
Inserire immagine
Kirsten Dunst ©Universal
Siamo nel Sud americano durante la guerra di Secessione. Un collegio femminile, nello stato secessionista della Virginia, resiste alla battaglia circostante di cui si sentono i fragori, tenuta da madamoiselle Martha (Nicole Kidman) religiosa, materna e al tempo stesso rigorosa che continua, con l'aiuto di madame Edwina (Kirsten Dunst) a impartire lezioni scolastiche, di musica e di vita a tre giovani fanciulle. Quando la più piccola di loro cercando nei boschi dei funghi trova ferito un soldato 'nemico' dell'Unione, il caporale John McBurney (Colin Farrell) non esita a trascinarlo nella villa. Con spirito caritatevole e grande coraggio madamoiselle  lo cura, togliendo le pallottole che ha su una gamba come fosse un chirurgo e lo nasconde quanto i sudisti la mettono in guardia sul pericolo di unionisti in fuga solitaria. In un crescendo drammatico esplodono a poco a poco, sull'onda "ormonale" della presenza maschile, gli equilibri tra queste donne, ciascuna delle quali e in modo diverso è attratta e allo stesso tempo sedotta dal soldato, in un gioco gotico di rivalità e pericolose vendette.
Inserire immagine
Elle Fanning ©Universal
Sofia Coppola ha definito questa sua ennesima prova di regia come una storia sui "rapporti di forza tra i sessi, sulla tensione sotterranea tra uomini e donne, raccontati però da punti di vista femminili e tutti diversi legati al carattere e alle diverse età delle protagoniste. Senza dimenticare il contesto storico, la guerra, che mette le donne alla prova dell'autosufficienza". L'elemento 'femminile', al centro della storia, e' anche il motivo per cui Nicole Kidman ha accettato con slancio il film "sapevo che con Sofia sarebbe stato un viaggio, un'esplorazione diversa dalle altre. Lavorare con le donne significa proprio questo, punti di vista diversi.

GUARDA LE INTERVISTE
 
GUARDA IL TRAILER