Fotogallery 16 ottobre 2009

Halloween Parade

  • HALLOWEEN 2 di Rob Zombie riprende esattamente nel momento in cui il successo al box office del 2007 si era interrotto, e segue la fase successiva della violenza assassina di Michael Myers (Tyler Mane) attraverso gli occhi dell’eroina Laurie Strode
  • Quando finii il primo HALLOWEEN, Rob Zombie aveva esaurito le risorse, era esausto, e non voleva sentire le parole “ancora Michael Myers”
  • Ma alla fine il suo affetto per i personaggi gli ha fatto ripensare alla sua decisione.Rob ha infatti detto "Ho cominciato ad essere possessivo riguardo alla questione. Mi è successo quando è diventata una cosa che volevo essere io a fare."
  • La creatività di Zombie nel re-immaginare il mondo di Michael Myers si estende all’improbabile ritorno di Sheri Moon Zombie come Deborah Myers
  • Nel suo sforzo di sviluppare la versione originale, Zombie ha trovato un modo per aggiungere un elemento soprannaturale e terrorizzante a HALLOWEEN II. Deborah Myers esiste nella mente del suo conflittuale, assassino figlio.
  • Il tratto unificante che congiunge i i personaggi del film è che hanno fatto esperienza di un incubo dal quale non possono scappare.
  • truccatore per gli effetti speciali Wayne Toth, che ha collaborato con Zombie in LA CASA DEI 1.000 CORPI, LA CASA DEL DIAVOLO e HALLOWEEN torna con un contributo 6 integrale ai momenti più spaventosi e oscuri del film.
  • Mentre scriveva HALLOWEEN II, Zombie trovò che la storia stava evolvendo dal suo esame dello stato psicologico frantumato di Laurie Strode.
  • Zombie ne aveva dedotto che il personaggio era nel suo momento più impegnativo e complesso alla fine di HALLOWEEN, quando era “confusa, coperta di sangue e con in mano una pistola”. Questa immagine si è rivelata l’ispirazione di Zombie per HALLOWEEN II
  • Come con Laurie Strode, Zombie è partito dalla prima incarnazione di Michael Myers per portare la paura ad un nuovo livello. Nella maggior parte di HALLOWEEN II, Myers abbandona la sua caratteristica maschera
  • Questa scelta è risultata principalmente dal desiderio di Zombie di capitalizzare la performance di Mane, molto espressiva, silenziosamente terrificante (e in precedenza nascosta).
  • Tyler Man, che ritorna come il cattivo del film, era ansioso di vedere Zombie portare al vertice i brividi del primo film. Mane crede che Zombie abbia accontentato e addirittura superato le sue aspettative.
  • Le uccisioni sono di prima qualità. Sono tutte uccisioni crude, sporche”. Mane avverte: “Michael Myers è tornato, più grosso e più cattivo che mai”.
/

Le fotografie più spaventoe e inquietanti del sequel girato da Rob Zombie e interpretato da Sheri Moon