Fotogallery 25 dicembre 2009

Sherlock Holmes Picture Show

  • Londra, 1980, Dopo una serie di brutali omicidi rituali, Holmes e Watson arrivano appena in tempo per salvare l’ultima vittima e scoprire il killer: Lord Blackwood
  • Mentre si avvicina l’ora dell’impiccagione, Blackwood - che ha terrorizzato compagni di cella e carcerieri con la sua apparente connessione con forze oscure e potenti - avverte Holmes che la morte non ha potere su di lui
  • quando Blackwood mantiene la promessa, la sua apparente resurrezione getta nel panico Londra e sconcerta Scotland Yard, ma per Holmes “il gioco è appena iniziato”.
  • Per sventare il mortale complotto di Blackwood, Holmes e Watson si immergono in un mondo di arti oscure e di stupefacenti nuove tecnologie, in cui talvolta è la logica l’arma migliore… ma spesso anche un bel gancio destro
  • Robert Downey Jr. è il leggendario detective Sherlock Holmes, in una interpretazione del tutto nuova del famoso personaggio nato dalla penna di Sir Arthur Conan Doyle.
  • “Probabilmente è stato il primo supereroe, un supereroe intellettuale”, afferma il candidato all’Oscar Robert Downey Jr., protagonista del film
  • “Il film mette in evidenza qualità di Holmes che sono relativamente sconosciute, ma che sono incredibilmente cinematografiche e fedeli al personaggio e alle avventure create da Conan Doyle”, sostiene il produttore Joel Silver
  • Holmes non sarebbe chi è senza Watson, il suo collaboratore e amico. Come per Holmes, i realizzatori sentivano che il dr. Watson dei libri è un personaggio molto più dinamico di quello apparso nei film e nelle serie televisive
  • Watson è apparso talvolta come una specie di sciocco maldestro rispetto al grande genio di Holmes”, dice Ritchie, “ma non è questo il caso. Watson è un personaggio molto più significativo
  • Watson è un duro. “E’ un veterano della guerra in Afganistan, è stato ferito e ha vissuto momenti difficili”, afferma Wigram. “E’ un uomo forte, sa come cavarsela. Anche se non è un genio come Holmes, è un uomo molto intelligente
  • Sotto molti aspetti, la scelta di Jude Law per il ruolo di Watson è stata cruciale, come quella di Downey per Holmes. “Non è stato possibile immaginare un altro attore per Watson dopo aver visto Jude”,
  • Dal momento in cui si sono incontrati, Downey e Law hanno iniziato una collaborazione che si riflette nelle loro performance. “Robert e Jude sono diventati grandi amici”, dice Silver. “
  • La chimica fra di loro è evidente sullo schermo. Sembrano avere una specie di abilità telepatica di essere in sincronia e creare una magnifica dinamica
  • “Holmes conduce una vita solitaria, dedicata all’arte dell’investigazione
  • Non crede nell’amore, perché può interferire con il su lavoro. Non è interessato al matrimonio o a una relazione stabile con una donna. E’ troppo anticonformista.
  • L’eccezione è Irene Adler. Americana del New Jersey, viaggia in Europa ed è una donna che precorre i tempi e che vive ai margini della legge
  • Anche se non appare regolarmente nei libri di Sherlock Holmes, Irene fa una apparizione memorabile nel racconto “Scandalo in Boemia” di Conan Doyle ed è l’unica donna che sia riuscita ad avere la meglio su Holmes.
  • Per interpretare il grande amore di Holmes e suo tallone di Achille, i realizzatori hanno scelto Rachel McAdams. “Rachel è l’Irene ideale”, dice Ritchie. “Interpreta in modo fantastico una donna bellissima sotto le cui sembianze si annida un serpente
  • Holmes è esperto di arti marziali, passione che condivide con il protagonista e con il regista di “Sherlock Holmes”, perché Downey e Ritchie praticano le arti marziali da anni e hanno lavorato insieme per creare lo stile di combattimento di Sherlock
  • Watson è un duro. “E’ un veterano della guerra in Afganistan, è stato ferito e ha vissuto momenti difficili
  • Jude Law conosce Holmes e Watson fin da bambino, quando ha iniziato a leggere le loro storie, e si meraviglia di quanto il personaggio del dottore sia stato inesplorato fino ad ora.
  • "ho voluto interpretarlo leggermente più riservato, professionale, con Holmes più imprevedibile, un eccentrico dilettante. Ma Watson non è davvero un inetto e nel momento dell’azione è anche più impetuoso di Holmes”, ha detto Law
  • Oltre a investigare con Holmes, Watson è il narratore. “Se non ci fosse stato Watson, non ci sarebbe stato Holmes, perché Holmes non parla mai di ciò che fa, ma Watson è sempre con lui”, dice Downey.
  • “Watson è sempre stato ed è lo sguardo del pubblico che osserva questo grande uomo svelare misteri intricati”, spiega Law
  • fruttuosa collaborazione di Holmes e Watson subisce un colpo quando Watson si innamora di Mary Morstan e pensa di sposarla
  • Mary ama molto Watson”, dice Kelly Reilly, che la interpreta, “e ammira Holmes, che però la vede un po’ come una minaccia.
  • Holmes è scosso dalla notizia che Watson è deciso a iniziare una nuova vita con Mary. “Holmes non riesce a capire perché Watson voglia qualcosa di diverso da quello che hanno”, dice Susan Downey
  • . “Poi nel corso del film arriviamo a capire quello di cui hanno bisogno l’uno nell’altro. Watson bilancia Holmes, per molti aspetti è il suo aggancio con il mondo reale”.
  • L'ambiguo ministro degli interni
  • L'ispettore Lestrade
  • “Lord Blackwood è esattamente l’opposto di Holmes”, dice Mark Strong, che interpreta il ruolo di Blackwood
  • Si diletta di occultismo e vuole che la gente creda che lui può tornare in vita dopo la morte. Così facendo terrorizza i londinesi e fa credere loro di essere diventato soprannaturale.
  • Per la Londra di Sherlock Holmes, Guy Ritchie ha voluto ritrarre una città tra il passato e il futuro – un luogo dove audaci nuove architetture si sovrappongono alle vecchie.
  • La direttiva per il design era di essere fedeli al periodo, ma di dare anche un tocco di freschezza al mondo di Holmes
  • Il set più grande è stato costruito al Chatham Historical Docks, fuori Londra, dove è stata costruita la metà sinistra di una nave a grandezza naturale,
  • I realizzatori hanno girato a Londra, Liverpool e Manchester per ricreare la Londra del XIX secolo.
  • Le locations del film sono straordinarie”, afferma Law. “Io sono nato e cresciuto qui e ora ho scoperto luoghi che non avevo mai visto, bellissimi angoli vittoriani e edoardiani di Londra, Manchester e Liverpool. Ho imparato molto sulla mia città"
  • “Abbiamo realizzato un film che emozionerà gli appassionati di Holmes e farà conoscere lo stile Holmes a tutta una nuova generazione. Penso che tutti abbiano dato il massimo, è un’avventura fantastica ed eccitante”. Parola di Guy Ritchie
/

Guarda tutte le immagini più belle dell'ultima trasposizione cinenatografica del brillante investigatore creato da Sir Arthur Conan Doyle