Fotogallery 15 gennaio 2017

Margherita Buy, fiore del cinema italiano

  • L'attrice è nata a Roma il 15 gennaio del 1962
  • Dopo la maturità scientifica si diploma all'Accademia nazionale d'Arte Drammatica "Silvio D'Amico". Di lì a poco, nel '90, gira "La stazione" di Sergio Rubini (ex marito) che le vale il David e il Nastro d'Argento alla migliore attrice protagonista -
  • Il primo, vero grande successo ai botteghini arriva però due anni più tardi, nel 1992, con "Maledetto il giorno che t'ho incontrato" di Carlo Verdone, uno dei più riusciti del regista romano -
  • L'anno seguente un altro cult movie, "Arriva la bufera" di Daniele Luchetti, con Silvio Orlando e Diego Abatantuono -
  • Continuerà a interpretare film di e con Rubini anche dopo il divorzio: tra le altre "Prestazione straordinaria" (1994), "Tutto l'amore che c'è" (2000), "L'amore ritorna" (2004), "Commedia sexy" (2007) -
  • Il ruolo della "sensualona" non la caratterizza neanche nella prima fase della carriera, è la ricerca della verità dei sentimenti l'anima della sua recitazione, come spesso accade nei film di Piccioni -
  • Avviene anche con Ozpetek, vedi il ruolo della vedova che scopre l'omosessualità del marito defunto de "Le fate ignoranti" (2001) premiato con il Nastro d'Argento -
  • E poi con la moglie tradita da Luca Zingaretti ne "I giorni dell'abbandono" di Roberto Faenza (2005) -
  • Nel 2006 Nanni Moretti la vuole accanto per "Il caimano", che frutterà alla Buy un altro Nastro. E l'esperienza si ripeterà nel 2011 con Habemus Papam -
  • Ma la commedia pura c'è sempre, da "Ma che colpa abbiamo noi (2003)" di Verdone a "Caterina va in città" di Virzì (entrambe del 2003), "Manuale d'amore" (2005), Genitori & figli (2010) e "Happy Family" di Gabriele Salvatores (2010) -
  • Finora ha vinto cinque David di Donatello ed è l'interprete italiana che ha ottenuto il maggior numero di Ciak d'oro (dieci) e di Nastri d'Argento (sei, a pari merito con Virna Lisi) -
  • Nel 2001 è diventata per la prima volta madre di una bambina, Caterina, avuta dal compagno, il chirurgo Renato De Angelis -
/

Per festeggiare i 55 anni di Margherita Buy, domenica 15 gennaio in prima serata, Sky Cinema Cult, programmerà Il film Mia Madre, il film di Nanni Moretti che la vede protagonista nei panni di una regista con il blocco creativo alle prese con la dolorosa malattia della madre . Sfoglia la gallery dedicata al talento e alla bellezza di Margherita