Fotogallery 06 novembre 2012

30° Torino Film Festival: guarda la fotogallery

  • Keira Knightley bellissima in abiti ottocenteschi: sarà la sfortunata e romantica eroina tolstojana in "Anna Karenina" di Joe Wright -
  • Dustin Hoffman esordisce alla regia con "Quartet" con Maggie Smith, film di apertura del festival -
  • Una scena di "Chained", thriller da incubo firmato Jennifer Lynch. Il nome vi dice qualcosa? La regista è la figlia del ben più celebre David -
  • Orrore puro con "The Lords of Salem", il nuovo film di Rob Zombie, noto per i cult "La casa del diavolo" e "La casa dei mille corpi" -
  • Ken Loach, regista appassionato e militante di film come "Terra e libertà" e "My Name Is Joe" ritorna con la storia tragicomica di un gruppo di ragazzi di Glasgow: è "The Angel's Share/La parte degli angeli" -
  • "Arianna", film di Alessandro Scippa nella sezione Onde -
  • Una raccapricciante scena di "Bobby Yeah" di Robert Morgan, nella sezione Rapporto Confidenziale -
  • Emily Blunt e Colin Firth in "Arthur Newman" di Dante Ariola, in concorso -
  • Gael Garcia Bernal in "No" di Pablo Larrain, nella sezione Torino XXX. Il film racconta della caduta di Pinochet ed è girato come se fosse un filmato televisivo dell'epoca, con telecamere anni 80 -
  • Una scena suggestiva di "Baby Bird, Unborn" di Katrin Olafsdottir, nella sezione Onde -
  • Estremo, eccessivo, debordante: è "Holy Motors" di Leos Carax, per la prima volta in Italia dopo i passaggi a Cannes e Locarno. Con Eva Mendes e Kylie Minogue -
  • Mark Ruffalo e Gwyneth Paltrow in "Thanks For Sharing/Tentazioni (ir)resistibili" di Stuart Blumberg, nella sezione Rapporto Confidenziale -
  • Una scena di "Christmas With the Dead" (sez. Rapporto Confidenziale), da un racconto di Joe Lansdale -
  • Tim Roth è il protagonista del noir pulp "The Liability" di Craig Viveiros, in concorso -
  • Scordatevi Frodo. Ecco un Elijah Wood più cattivo e disturbante che mai in "Maniac" di Franck Khalfoun, nella sezione Rapporto Confidenziale -
  • Paul Dano e Zoe Kazan nel delizioso "Ruby Sparks" di Jonathan Dayton e Valerie Faris, nella sezione Festa Mobile -
  • Clive Owen e Andrea Riseborough nel thriller "Shadow Dancer" di James Marsh (sez. Festa Mobile) -
  • Una scena di "Smettere di fumare fumando" (in concorso), opera seconda del fumettista Gipi -
  • "Su Re" di Giovanni Columbu, in concorso: il film è una rielaborazione della Passione di Cristo -
  • Filippo Timi in "Amleto²" di Felice Cappa (Festa Mobile) -
  • Le giovanissime Elle Fanning e Alice Englert in "Ginger & Rosa", film di chiusura del festival -
/

La manifestazione piemontese celebra il suo trentennale con un programma ricchissimo e diverse anteprime. Dalle lacrime di Anna Karenina alle streghe di Rob Zombie, ce n'è davvero per tutti i gusti