Fotogallery 03 dicembre 2012

Film 2012, la top ten dei Cahiers du Cinema

  • Nella top ten del 2012 di Cahiers du Cinema, primo è il francese “Holy Motors” (Carax), secondo Cosmopolis (di Cronenberg con Robert Pattinson). In classifica anche Abel Ferrara e Ira Sachs –
    ©Getty Images
  • Holy Motors del regista francese Leos Carax è, secondo la rivista i Cahiers du Cinema, il miglior film del 2012 - Credits: Holy Motors -
  • Al secondo posto Comsopolis di David Cronneberg, tratto dall'omonimo romanzo di Don De Lillo - Credits: © 2012 01 Distribution –
  • Francis Ford Coppola (qui in compagnia di Val Kilmer) si dà all'horror e conquista il podio con il suo Twixt -
    ©Getty Images
  • Willem Dafoe è uno dei protagonisti di 4:44 Last day on Earth, diretto da Abel Ferrara. Secondo la prestigiosa rivista è il quarto miglior film della stagione -
    ©Getty Images
  • In originale è Da-reun na-ra-e-suh, in inglese In Another Country e si piazza quinto per i Cahiers. A dirigerlo il regista sudcoreano Hong Sang-soo (nella foto) -
    ©Getty Images
  • Al sesto posto, secondo i critici francesi, Take Shelter diretto da Jeff Nichols con Michael Shannon nei panni del protagonista - Credits: Take Shelter -
  • Abel Ferrara è l'unico regista ad avere l'onore di una doppia menzione nella classifica del 2012. Al settimo posto il suo Go Go Tales che in Francia è uscito quest'anno -
  • Manuel Gomes, regista portoghese si piazza ottavo grazie al suo Tabu -
    ©Getty Images
  • Nono posto per Alexander Sokourov con Faust, vincitore a Venezia nel 2011. Nella foto una scena del film -
  • Ira Sachs chiude la top ten dei Cahiers du Cinema con Keep the Lights On. Credits: Keep the Lights On -
  • La copertina del primo numero dei Cahiers du Cinema, fondata nel 1951 da André Bazin -
    ©Getty Images
  • Tra i collaboratori della rivista anche il regista François Truffaut -
    ©Getty Images
  • Sui Cahiers du Cinema ha scritto anche Jean-Luc Godard -
    ©Getty Images
/

La prestigiosa rivista francese stila la classifica delle migliori pellicole dell'anno. Primo Leos Carax con il suo “Holy Motors”, seguito da David Cronenber Cosmopolis e Coppola (Twixt)