Fotogallery 07 febbraio 2013

Cosa si prova a vestire i panni del cattivo?

  • Da Heat Ledger nei panni di Joker a Russel Crowe nel film Les Miserables, passando per Leonardo Di Caprio in Django Unchained e Anthony Hopkins ne Il Silenzio degli Innocenti, fino a Kevin Bacon, il killer di The Following, ecco i cattivi del cinema
  • Soddisfatto. In un'intervista del 1991 con Jim Ferguson, Anthony Hopkins dice di aver ricoperto "con soddisfazione" la parte dello spietato killer di Il Silenzio degli Innocenti
  • Hopkins è così contento della riuscita del ruolo che si sbilancia a dire: "A Hitchcook sarebbe piaciuto tanto questo film" -
  • Deplorevole. "L'essere umano più deplorevole che mi sia mai capitato di interpretare nella mia vita". Così Leonardo Di Caprio ha definito Calvin Candie, il crudele proprietario terriero che interpreta in Django Unchained -
  • Secondo quanto ha dichiarato a The Today Show, Calvin Candie interpretato da Di Caprio è il primo cattivo che Quentin Tarantino abbia davvero odiato mentre scriveva la sceneggiatura -
  • Divertente. Prima della sua scomparsa, Heath Ledger ha definito il suo Joker di The Dark Knight: "La parte più divertente che abbia mai interpretato. E che magari interpreterò nella mia vita" -
  • Ledger ha poi definito The Joker "uno psicopatico senza coscienza delle sue azioni, un sociopatico assoluto, un assassino di massa a sangue freddo", con "zero empatia" -
  • Sorpresa. E' quello che ha provato Frank Silva quando, trovandosi sul set di Twin Peaks, è stato invitato da David Lynch a nascondersi dietro il letto e impersonare Killer BOB. Riuscendo alla perfezione nella parte -
  • In un'intervista al Guardian, Meryl Streep parla della sua interpretazione di Miranda Priestly in Il Diavolo Veste Prada. Rievocando le lezioni della scuola di recitazione, Streep offre la migliore definizione del personaggio (segue…)
  • "L'insegnante chiede: come faresti la regina? E tutti dicono: Dipende tutto dalla postura e dall'autorità'. Ma lei replica: No, dipende tutto dall'aria che si muove nella stanza quando entra" -
  • Complesso. In un'intervista a Flicks and Bits, Rossel Crowe ha spiegato quanto era complesso il personaggio da lui interpretato in Les Misérables. Hugo si era ispirato a Eugène-François Vidocq
  • Ecco infine Joe Carroll, il serial killer di The Following. Chissà cosa hanno provato James Purefoy e la sua rete di social-killer a interpretare questa nuova parte dei cattivi 2.0…
/

Mentre su Sky debutta The Following (con una tipologia tutta nuova di social-killer ), The Atlantic ripercorre i sentimenti provati dagli attori a vestire i panni dei cattivi. Dall’entusiasmo di Anthony Hopkins al disgusto di Di Caprio