Fotogallery 16 maggio 2013

Cannes 2013, i film in competizione

  • "Jeune et Jolie", di François Ozon: la pellicola del regista e sceneggiatore francese racconta le scandalose avventure di un'adolescente che prende la prostituzione come un gioco
  • "Heli", di Amat Escalante: un viaggio alla ricerca di un padre scomparso - © Le Pacte
  • "Le passé", di Asghar Farhadi, con Bérénice Bejo, la star del Premio Oscar "The Artist": la storia d'amore tra un'iraniana e un giovane nordafricano
  • "Tian Zhu Ding (A Touch of Sin)", di Zhang Ke Jia: un road movie che è anche un affresco socio-politico-economico - © Ad Vitam Distribution
  • "Jimmy P. (Psychotherapy of a Plains Indian)", di Arnaud Desplechin, con Benicio Del Toro: basato sul romanzo di Georges Devereux, è la storia di un indiano americano che dopo aver combattuto nella II guerra mondiale soffre di strani sintomi psicologici
  • "Soshite Chichi Ni Naru (Like Father, Like Son)", di Kore-Eda Hirokazu: un imprenditore di successo scopre che suo figlio biologico è stato scambiato alla nascita con un altro bambino, da qui dubbi e tormenti
  • "Borgman", di Alex van Warmerdam: Camiel Borgman è un outsider, abitante di una zona residenziale, ma il suo arrivo provoca l'inizio di una serie di eventi inquietanti che coinvolgono la vita apparentemente felice di una coppia benestante ed arrogante
  • "Inside Llewyn Davis", di Ethan e Joel Coen, con Carey Mulligan, Adam Driver, Justin Timberlake, John Goodman: è la storia della vita di Dave van Ronk, un musicista della scena alternativa della New York degli anni Cinquanta - © Lucky Red
  • "Un Château en Italie", di Valeria Bruni Tedeschi: una famiglia è costretta a vendere la propria casa in Italia - © Ad Vitam Distribution
  • "Wara No Tate (Shield of Straw)", di Takashi Miike: adattamento del romanzo di Kazuhiro Kiuchi, è la storia di alcuni poliziotti incaricati di trasportare un assassino attraverso il paese mentre cercano di non cadere preda dei cacciatori di taglie
  • "Behind the Candelabra", di Steven Soderbergh, con Michael Douglas e Matt Damon: racconta la vita del famoso showman Liberace
  • "La grande bellezza", di Paolo Sorrentino, con Toni Servillo e molti altri attori nostrani: un'ode alla città di Roma, attraverso le memorie di gioventù di un vecchio scrittore e giornalista, preso dalla nostalgia
  • "Only God Forgives (Solo Dio Perdona)", di Nicolas Winding Refn, con Ryan Gosling: membro di una potente famiglia criminale, Julian gestisce un club di pugilato in Thailandia, come copertura per il traffico di droga. Si caccerà nei guai -© 01 Distribution
  • "Grigris", di Mahamat-Saleh Haroun: è la storia di un uomo di 25 anni che, pur avendo una gamba paralizzata, sogna di diventare un ballerino - © Pili Films, Frank Verdier
  • "Nebraska", di Alexander Payne: la storia è quella di un uomo con un debole per la bottiglia, in viaggio dal Montana al Nebraska per ritirare il premio di un concorso, assieme al figlio da cui si è da tempo allontanato
  • "La vie d'Adèle", di Abdellatif Kechiche: adattamento per il grande schermo della graphic novel di Julie Maroh con Léa Seydoux
  • "The Immigrant", di James Gray, con Marion Cotillard, Jeremy Renner e Joaquin Phoenix: 1920, Ewa Cybulski e sua sorella Magda lasciano la Polonia per andare verso la Terra Promessa, New York. Arrivati a Ellis Island, Magda viene messa in quarantena
  • "Michael Kohlhaas", di Arnaud Des Pallières. Ambientato nel sedicesimo secolo in Francia, il film è incentrato su un ricco mercante di cavalli che forma un esercito e inizia a mettere a ferro e fuoco le città, dopo aver subito un'ingiustizia
  • "Only Lovers Left Alive", di Jim Jarmush, con Tilda Swinton, Tom Hiddleston e Mia Wasikowska. Una storia d'amore "criptovampiresca", che si svolgerà in mezzo alla desolazione di Detroit e di Tangeri
  • "Venus in Fur", di Roman Polanski, con Emmanuelle Seigner. Adattamento cinematografico dell'opera teatrale di David Ives: un regista sta cercando un'attrice adatta ad un ruolo e una donna che ne è l'antitesi si dimostra pronta a tutto pur di avere a parte
/

Dai fratelli Coen a Paolo Sorrentino, da Roman Polanski a François Ozon, da Steven Soderbergh a Nicolas Winding Refn: ecco le pellicole della selezione ufficiale che si contenderanno la Palme d'Or quest'anno