Fotogallery 31 luglio 2013

La notte del giudizio: 12 ore di violenza

  • Uscirà nelle sale italiane dal 1° agosto il film "La notte del giudizio" di James DeMonaco con Ethan Hawke © Universal Pictures
  • Negli Usa il film ha esordito superando i 36 milioni di dollari nel primo week-end di programmazione © Universal Pictures
  • La notte del giudizio è un thriller fantascientifico che segue le vicende di una famiglia lungo il corso di una singola notte nella quale tutte le violenze sono legalizzate © Universal Pictures
  • Una decisione presa dal governo americano per dare sfogo alla violenza insita in ognuno di noi. Possibilità che viene data una volta l’anno per 12 ore in cui è appunto possibile ogni tipo di crimine, incluso l’omicidio © Universal Pictures
  • In questa notte non è possibile chiamare la polizia. Gli ospedali sono chiusi. E' una notte nella quale i cittadini si autogestiscono senza il pericolo di essere puniti per le loro azion i© Universal Pictures
  • In questa notte invasa da una criminalità endemica e appestata dalla violenza, una famiglia si trova alle prese con un interrogativo logorante: che succederà quando uno sconosciuto busserà alla loro porta? © Universal Pictures
  • Diretto dal regista James DeMonaco (sceneggiatore di Assault on Precint 23 e il Negoziatore) "La notte del giudizio" è prodotto da Jason Blum (Paranormal Activity, Insidious, Sinister), Michael Bay, Brad Fuller e Andrew Form © Universal Pictures
  • Nel cast oltre Ethan Hawke anche Lena Headey, Rhys Wakefield, Max Burkholder e Edwin Hodge © Universal Pictures
  • Una scena tratta dal film "Il giorno del giudizio". Il titolo originale in inglese è The Purge © Universal Pictures
  • L'attore Ethan Hawke in una scena tratta dal film "Il giorno del giudizio" © Universal Pictures
  • Il film uscirà nelle sale italiane il prossimo 1° agosto © Universal Pictures
  • Il film uscirà nelle sale italiane il prossimo 1° agosto © Universal Pictures
/

Esce il prossimo 1° agosto nelle sale il film di James DeMonaco in cui si immagina che in una futura società americana il governo dia diritto, una volta l'anno, ad essere brutali e violenti