Fotogallery 17 settembre 2013

Cinema, quando la star è l’auto

  • Il designer spagnolo Jesus Prudencio ha ridisegnato le grandi auto che hanno fatto la storia di alcuni grandi film del passato.
  • Ecco qui la Chevrolet Coupé di Pulp Fiction.
  • Il suo progetto si chiama Cars & Films, e spesso le pellicole citate hanno proprio 4 ruote come protagoniste, come nel caso di Taxi Driver di De Niro.
  • Prudencio ha immortalato anche le mitiche auto di 007, come la Aston Martin di Goldfinger. Disegnate a mano, le sue opere vengono poi rifinite in digitale.
  • Chi ricorda l’ambulanza-accalappia fantasmi di Ghostbusters? Il modello di partenza era nientemeno che una Cadillac.
  • Dal crimine alla comicità, nella carrellata non poteva mancare la sgangherata Mini di Mister Bean, un modello del 1977 su cui compare il suo inseparabile orsacchiotto.
  • E direttamente dal garage-laboratorio di Doc, un’auto futuristica emblema del cinema anni Ottanta: la Delorean di Ritorno al futuro, il film di Zemeckis che ha fatto sognare un’intera generazione.
  • L’auto protagonista del primo Bonnie and Clyde è del 1934, ed è la complice della coppia di criminali più citati nella storia dei furti mondiali.
  • Il pulmino giallo – marca Volkswagen - che porta la Little Miss Sunshine al suo concorso di bellezza per piccole reginette, compare davvero nella locandina ufficiale del film.
  • Nel 1953 la cavalcavano, per scoprire Roma, Audrey Hepburn dietro a Gregory Peck in Vacanze Romane: è la Vespa che ha fatto innamorare dell’Italia e della sua due ruote più famosa milioni di persone nel mondo.
  • Che auto guidava Uma Thurman nel fantascientifico Gattaca, pellicola in cui recitava accanto a Ethan Hawke? Era una Cabriolet della Citroen.
  • Uno dei mezzi più facili da riconoscere: il furgone – un Gmc Vandura – del gruppo degli A-Team, protagonisti di una serie tv degli anni Ottanta diventata pellicola nel 2010.
  • Un omaggio va anche a Kubrick e al mezzo cingolato del suo capolavoro horror Shining. Il designer nel suo sito non cita i nomi dei film, spetta al lettore provare a indovinarli.
  • Premio per la miglior regia a Cannes nel 2011, il thriller Drive aveva come protagonista una Chevelle Malibu della Chevrolet, anno 1973.
  • Ancora un omaggio a Tarantino e allo splatter di Grindhouse – A prova di morte, con uno dei coupé cari al regista, una Chevrolet Nova in questo caso dei primi anni Settanta.
  • Ecco anche la Mini Cooper rossa di The italian job (Colpo all’italiana), nella sua versione originale del 1969, protagonista di una memorabile fuga del ladro Michael Caine per le vie di Torino.
  • Dalle strade di San Francisco ecco l’auto del tenente Bullitt, protagonista del film omonimo degli anni Sessanta. È una Ford Mustang che vive un inseguimento lungo 5minuti di pellicola con una Dodge.
/

Dalla vettura di “Ritorno al futuro” a quelle di James Bond , le quattro ruote hanno spesso giocato un ruolo da protagonista sul grande schermo. Come dimostra l’arrivo di Rush , pellicola sulla Formula 1 e la storica lotta tra Lauda e Hunt