Fotogallery 15 gennaio 2014

C'era una volta a New York: l'immigrazione negli anni Venti

  • Il film è diretto da James Gray, regista di "Two Lovers" e "I padroni della notte". ©Bim Distribuzione
  • Ewa Cybulski (Marion Cotillard) e sua sorella lasciano la natia Polonia e navigano verso New York. ©Bim Distribuzione
  • Quando raggiungono Ellis Island i medici scoprono che Magda (la sorella di Ewa) è malata di tubercolosi e le due donne vengono separate. ©Bim Distribuzione
  • Ewa si ritrova nelle pericolose strade di Manhattan e diventa in breve tempo preda di Bruno Weiss (Joaquin Phoenix), un imbonitore/showman che la prende con sé e la spinge a prostituirsi e a offrirsi negli spettacolini. ©Bim Distribuzione
  • L'unico pensiero della giovane Ewa è quello di ricongiungersi con sua sorella Magda, che è stata messa in quarantena. ©Bim Distribuzione
  • Il malvagio imbonitore vuole, invece, tenerla stretta con sé. L'arrivo di Orlando, ardito illusionista e cugino di Bruno, ridona a Ewa la speranza di un futuro migliore. ©Bim Distribuzione
  • La giovane deve fare, però, i conti con la terribile gelosia di Bruno. ©Bim Distribuzione
  • Un melodramma intenso, appassionante, ambientato negli anni Venti, che ricostruisce sapientemente le atmosfere dell'epoca. ©Bim Distribuzione
  • Jeremy Renner è il mago Orlando. ©Bim Distribuzione
  • Uno scatto che ritrae Jeremy Renner. ©Bim Distribuzione
  • Look anni Venti per la bellissima e raffinata Marion Cotillard. ©Bim Distribuzione
  • Joaquin Phoenix è al suo quarto film diretto da James Gray, dopo "The Yards", "I parenti della notte" e "Two Lovers". ©Bim Distribuzione
  • Uno scatto tratto dal film. ©Bim Distribuzione
  • Uno scatto tratto dal film. ©Bim Distribuzione
  • La locandina di "C'era una volta a New York", nelle sale dal 9 gennaio. ©Bim Distribuzione
/

Jeremy Renner , Joaquin Phoenix e Marion Cotillard vi guidano alla scoperta di un melodramma color seppia ambientato nella Grande Mela degli "anni ruggenti", tra fughe clandestine, prostituzione e intrecci sentimentali. Nelle sale dal 16 gennaio