Fotogallery 03 aprile 2014

"Ti ricordi di me?", quando l'amore sboccia dall'analista

  • Roberto e Bea si incontrano davanti al portone della terapista che li ha in cura. ©‎ 01 Distribution
  • Lui è cleptomane e autore di favole surreali, come "La foresta dei barboni assiderati" e "Alice nel paese dei terremotati". ©‎ 01 Distribution
  • Lei fa l'insegnante elementare, è narcolettica, apparentemente svagata e, in seguito a forti choc emotivi, reagisce con improvvise perdite di memoria. ©‎ 01 Distribution
  • Per questo motivo porta con sé sempre un libro in cui annota gli avvenimenti più importanti della sua vita oltre a piccole annotazioni personali. ©‎ 01 Distribution
  • Tra i due si sviluppa un'intensa attrazione, che si trasformerà presto in una storia d'amore. ©‎ 01 Distribution
  • Tra piccoli furti, svenimenti e amnesie, la liaison tra i due offrirà loro la possibilità di guarire e di imparare a vivere le loro emozioni. ©‎ 01 Distribution, foto di Emanuela Scarpa
  • Una divertente scena tratta da "Ti ricordi di me?". ©‎ 01 Distribution
  • "Nella realtà sarebbero due emarginati, mentre nella nostra storia sono due pezzi unici che fanno dei loro limiti la loro eccezionalità", ha spiegato Ambra. ©‎ 01 Distribution
  • "Ti ricordi di me?" è il secondo lungometraggio realizzato dal regista Rolando Ravello, dopo "Tutti contro tutti". ©‎ 01 Distribution, foto di Emanuela Scarpa
  • Ambra Angiolini ed Edoardo Leo hanno già fatto coppia fissa in altri due film. ©‎ 01 Distribution
  • Una scena tratta dalla pellicola ©‎ 01 Distribution
  • Edoardo Leo e Ambra Angiolini. ©‎ 01 Distribution
  • La locandina della pellicola ©‎ 01 Distribution
/

Nella commedia di Rolando Ravello, in prima visione, su Sky Cinema 1, venerdì 1 maggio alle 21.10, Bea (Ambra Angiolini) è una narcolettica, mentre Robi (Edoardo Leo) un cleptomane. Ad unirli, le sedute terapeutiche