Fotogallery Aggiornato il 05 novembre 2015

La Febbre del sabato sera sale su Sky Cinema Classics

  • Due immagini simbolo di John Travolta: nel mitico vestito bianco di "La febbre del sabato sera" e in tenuta muscolare di "Staying Alive"
  • Il film "la febbre del sabato sera" uscì nelle sale americane venerdì 16 dicembre 1977 e una settimana dopo la colonna sonora, balzò subito al primo posto delle classifiche discografiche. In Italia, il film uscì il 13 marzo del 1978
  • L'Italia è stato il secondo Paese europeo in cui il film è stato distribuito, preceduto dalla prima londinese nel febbraio 1978
  • Il giovanissimo John Travolta, all'epoca appena ventitreenne, è il protagonista di un film "La Febbre del sabato sera"
  • Ambientata in un sobborgo di New York, la pellicola diretta nel 1977 da John Badham racconta la storia di Tony Manero, un ragazzo senza arte né parte che tira a campare lavorando in un negozio di vernici e passando il tempo libero con amici annoiati e privi di ambizioni proprio come lui
  • Tony ha un unico grande talento: balla divinamente, e nella discoteca dove va ogni settimana è considerato alla strategia di un divo...
  • Il film è tratto da una pseudo-inchiesta giornalistica di un quotidiano newyorkese sulla vita notturna delle comunità povere metropolitane, in contrapposizione alla vita mondana delle classi agiate di Manhattan, le serate fastose negli storici templi della disco music come lo Studio 54
  • Oltre che al fascino del protagonista (indimenticabile nel suo completo bianco, mentre si scatena sulla pista), il film deve la sua fama a una colonna sonora indimenticabile, che ha fatto la storia della musica dance grazie ai successi dei Bee Gees (Night Fever, Stayin' Alive) e dei Trammps (Disco Inferno)
  • Le riprese in discoteca furono effettuate in un vero club di New York, il 2001 Odyssey, tra luglio e agosto 1977
  • Il successo de La febbre del sabato sera, uscito nelle sale nel '78, convinse i produttori a realizzare un sequel - Staying Alive - ma soltanto sei anni dopo. Nei panni di Tony Manero, ancora una volta John Travolta, mentre alla regia del film non più John Badham, ma Sylvester Stallone
  • "Staying Alive", scritto, diretto e prodotto da Sylvester Stallone, ha come protagonisti ancora John Travolta insieme Cynthia Rhodes e Finola Hughes
  • Il regista Sylvester Stallone compare in un piccolo cameo: è l'energumeno che per strada urta violentemente Tony Manero. Sylvester Stallone seguì personalmente gli allenamenti di John Travolta per la preparazione del film
  • L'attrice ballerina e cantante statunitense Cynthia Rhodes
  • L'attrice Finola Hughes è un'attrice e ballerina inglese di origini irlandesi e italiane molto conosciuta per il ruolo di Anna Devane nella soap opera "General Hospital" e ne "La valle dei pini"
  • Il film è stato girato a tra New York City e Los Angeles
  • Nel film recita anche Frank Stallone, il fratello di Sly, nella parte di Carl e ha curato anche la parte musicale
  • Sylvester Stallone per questo film ha percepito 10 milioni di dollari
  • Le riprese del film sono durate circa tre mesi, da luglio a settembre 1982
/

Sabato 14 novembre, su Sky Cinema Classics andrà in onda una serata evento dedicata ai primi passi di disco-dance dello strepitoso John Travolta: in prima serata lo troviamo nel mitico La febbre del sabato sera e a seguire il sequel Staying Alive