Ang Lee racconta il suo reduce Billy Lynn a Sky Cine News

Inserire immagine
Mason Lee, Ang Lee, Joe Alwyn a Taipei per la conferenza stampa di Billy Lynn-Un giorno da eroe (foto Getty Images)


Billy Lynn - Un giorno da eroe è il nuovo, ambizioso fiilm di Ang Lee appena uscito nelle sale cinematografiche. Il celebre regista è protagonista di una intervista che potrete vedere nella puntata di Sky Cine News in programma questa sera, Venerdì 3 febbraio, alle ore 21 su Sky Cinema Uno. A intervistarlo è il giornalista Akim Zejjari. Ecco qualche anticipazione

Poco meno di cinque anni fa Ang Lee ha portato ha casa il suo terzo Oscar per Vita di Pi. Un lustro dopo proesgue la sua sperimentazione narrativa con un film ambizioso e destinato a fare discutere: si intitola Billy Lynn - Un giorno da eroe, un lavoro realizzato in alta definizione che affronta nell’arco di una giornata molto particolare il tema spinoso dei veterani di guerra. Il regista di Taiwan è protagonista della puntata di Sky Cine News in programma questa sera, mercoledì 3 febbraio 2017, alle ore 21 su Sky Cinema Uno. A intervistarlo è il giornalista Akim Zejjari.

Sull'origine del film Ang Lee è di una chiarezza cristallina: "Sono un regista piuttosto avido di storie e sono sempre alla ricerca di nuove emozioni. Nel matrimonio devi essere fedele, ma nel cinema si può tradire! Quando trovo un soggetto che scatena una mia reazione, un tema con cui mi sento connesso e che mi spinge a esplorare delle contraddizioni o delle similitudini con me stesso, capisco che è tempo di vivere un nuovo viaggio cinematografico".

Sulla trama invita la gente a scatenare l'immaginazione prima ancora di diventare spettatore. Prima deve arrivare l'idea: "Immaginate di essere un soldato di 19 anni in Irak, diventato un eroe nazionale perché ripreso da un telegiornale mentre cerca di salvare il vostro sergente in campo di battaglia. Di colpo la patria vi acclama a tal punto che questa volta non dovrete solo sopravvivere all’orrore della guerra ma anche al circo mediatico del SuperBowl che vi richiama come ospite d’onore, o forse come fenomeno da baraccone, nel giorno del ringraziamento".

 

 


Infine se dovesse tornare giovane, esordiente o poco più, l'Ang Lee di oggi che consigli darebbe a quello agli esordi? "Metto sempre tutto me stesso nei film che faccio. Quindi consiglierei al giovane Ang Lee di curare un po' di più gli affetti e la vita privata".