Giornata Mondiale del Bacio...Enrica Guidi lo porge a Ghost

Inserire immagine
Enrica Guidi  

Si celebra oggi, 6 luglio, la Giornata Mondiale del Bacio . Un gesto che abbraccia tutti i sentimenti umani e che ha nel cinema e nell'arte una delle sue massime sublimazioni. Ne parliamo con Enrica Guidi , attrice toscana protagonista, tra le altre cose, de i Delitti del BarLume e che vedremo dopo l'estate in Innamorati di me . L'intervista

(@BassoFabrizio)

Giunge con lo schiocco la Giornata Mondiale del Bacio. Un vento d'amore e di fratellanza che arriva da ogni angolo del mondo e che noi affidiamo a Enrica Guidi, attrice toscana protagonista, tra le altre cose, delle storie I Delitti del BarLume (produzione originale di Sky Cinema) e che dopo l'estate vedremo una e trina in Innamorati di Me di Nicola Prosatore. Nell'attesa la abbiamo intervistata per parlare di baci.

Enrica cosa è il bacio per lei?
Una dimostrazione di affetto e di amore, ce ne sono di diversi tipi ma tutti esprimono l'idea di volersi bene.
Ce ne elenca qualcuno?
Tra marito e moglie, tra amanti, con lo schiocco, con gli occhi chiusi o aperti, tra fratello e sorella, quello materno tra madre e figlia.
Quelli d'amore?
Mi piace pensarli appassionati e dolci. Possono rappresentare l'inizio di una storia ma anche la fine, quando hai quel senso di tristezza perché sai che sarà l'ultimo.
Il bacio è arte?
Eccome. Infatti è rappresentato in ogni ambito dell'arte.
I suoi preferiti?
Quelli di Hayez e di Klimt.
Al cinema.
Ne adoro due in particolare, forse perché li ho visti da adolescente e in quella fase della vita i sensi sono amplificati.
Dica.
Il bacio di Titanic e quello di Ghost. Quest'ultimo è il mio preferito perché rappresenta l'amore nel suo senso più profondo. Il bello di baciare un fantasma.
Altro?
Quelli di Robert Doisneau. Recentemente è uscito un film che racconta la sua storia. A Parigi ci hanno fatto un murales.
Cosa fa la differenza?
La posizione. Nel bacio è molto importante. La pittura riesce sempre a dare il senso del movimento e a renderlo reale.
Nella musica?
Il mio preferito è il bacio rock cantato da Adriano Celentano. Trasmette la sensazione, trasmette una scossa, la sintonia...batte il ritmo del bacio. Il bacio è democratico.
Cosa intende?
E' trasversale. Non c'è un ceto sociale che bacia bene e un altro.
La imbarazza baciare qualcuno sul set?
E' lavoro, diciamolo subito. Prevale il personaggio. Cerchi di mettere una verità nella finzione. L'importante è che nella realtà siano portatori di affetto.
Cosa consiglia?
Più baci e meno cellulari.
Si correrebbero anche meno rischi di incidenti.
In teoria. Pensi che una volta ho dato un bacino sulla guancia al mio fidanzato di allora e lui ha tamponato.
La ha lasciata?
Siamo rimasti insieme quattro anni.
I baci nei cartoon?
Quelli sono il romanticismo per eccellenza. Il più dolce è quello de La Bella Addormentata nel Bosco. E' la fantasia che si fa realtà, una vera favola.
La sua prossima favola?
Un film che vedrete dopo l'estate e si intitola Innamorati di me.
Ci anticipa qualcosa?
Solo che è una originale storia d'amore e di equivoci.
Ci saranno tanti baci?
Certo...come in questa giornata mondiale del bacio.