I migliori film di Brad Pitt

Inserire immagine
Fury di David Ayer, uno dei migliori film di Brad Pitt (diponibile su Sky On Demand)

Da Intervista col vampiro a Bastardi senza gloria, passando per Fight Club, Babel e Fury, sono tanti i capolavori che hanno messo in luce il talento di uno dei più grandi divi di Hollywood: ecco riuniti in un unico elenco i dieci migliori film di Brad Pitt.

di Marco Agustoni

 

 

Brad Pitt, un attore nella leggenda

Non è affatto facile lasciare fuori dall’elenco dei migliori film di Brad Pitt ottime pellicole come Thelma & Louise (dove non era certo protagonista, ma aveva comunque fatto la sua bella figura) e 12 anni schiavo (in cui interpretava però un personaggio secondario), o ancora Spy Game e Il curioso caso di Benjamin Button. Ma questo non fa che rendere conto della ricchezza della filmografia del personaggio.

 

Del resto, Brad Pitt non è uno dei divi più amati del mondo solo per il suo aspetto piacente o per via della sua augusta consorte, Angelina Jolie. Se tutti sono ansiosi di sapere quale sarà la sua prossima impresa cinematografica, è perché si tratta di uno dei migliori interpreti della sua generazione. Lo dimostrano i film elencati di seguito.

 

 

 

I migliori film di Brad Pitt

 

Intervista col vampiro

 

Siamo ormai già lontani dagli anni della gavetta, così come da quelli della prima notorietà, arrivata anche grazie alla sua apparizione in veste di sex symbol in Thelma & Louise di Ridely Scott. Ma da qui in poi comincia il mito. Tratto dall’omonimo romanzo di Anne Rice, il film racconta di Louis de Pointe du Lac, possidente terriero che a fine XVIII secolo viene trasformato in vampiro dal tenebroso Lestat de Lioncourt (Tom Cruise). Si arriverà fino ai giorni nostri (o quasi, visto che ormai parliamo di vent’anni fa), con l’essere immortale impegnato a raccontare la propria storia a un giornalista. Nel cast anche una giovanissima Kirsten Dunst.

 

Anno: 1994

Genere: Fantastico

Regia: Neil Jordan

Cast: Brad Pitt, Tom Cruise, Christian Slater, Kirsten Dunst, Antonio Banderas, Thandie Newton

 

 

Seven

 

Il primo grande exploit del regista David Fincher, dopo il non propriamente riuscito Alien 3. Questo thriller entra di diritto nel novero dei migliori film di Brad Pitt perché consegna alla storia del cinema un memorabile serial killer (Kevin Spacey), impegnato a seminare vittime in delitti ispirati ai sette peccati capitali. Sulle sue tracce due detective, uno più anziano ed esperto (Morgan Freeman), l’altro più giovane e irruento (il nostro Brad).

 

Anno: 1995

Genere: Thriller

Regia: David Fincher

Cast: Brad Pitt, Morgan Freeman, Kevin Spacey, Gwyneth Paltrow, John C. McGinley, Richard Roundtree

 

 

L’esercito delle 12 scimmie

 

Il cult sui viaggi nel tempo diretto da Terry Gilliam dimostra al mondo intero che ben due attori fino ad allora sottovalutati per le loro doti recitative, ovvero il protagonista Bruce Willis e Brad Pitt, avevano in realtà talento da vendere. Ma è soprattutto il secondo, grazie al ruolo dello schizzato Jeffrey Goines, a spiccare: non per niente, quell’anno arriva la prima nomination agli Oscar per il giovane attore. Ce ne saranno altre due, senza mai vincere l’ambita statuetta, ma Pitt si rifarà in veste di produttore con 12 anni schiavo, Miglior film nel 2014.

 

Anno: 1995

Genere: Fantascienza

Regia: Terry Gilliam

Cast: Brad Pitt, Bruce Willis, Madeleine Stowe, Christopher Plummer, Frank Gorshin, Christopher Meloni

 

 

 

 

 

Sette anni in Tibet

 

Ancora il sette, evidentemente un numero fortunato per Brad Pitt. Questa volta però non corrisponde ai peccati capitali, ma agli anni trascorsi in Tibet dallo scalatore austriaco Heinrich Harrer (ai cui scritti è ispirato il film). Qui, da arrogante membro del partito nazista si trasforma in uomo maturo e in simpatizzante del popolo tibetano. Ma l’invasione cinese è alle porte. 

 

Anno: 1997

Genere: Biografico

Regia: Jean-Jacques Annaud

Cast: Brad Pitt, David Thewlis, 

 

 

Fight Club

 

Di nuovo in squadra con David Fincher, che dirige Ed Norton, Brad Pitt ed Helena Bonham Carter in un film destinato a diventare un cult assoluto, tratto dall’omonimo romanzo di Chuck Palahniuk. Qui Norton è un uomo qualunque, insonne, alienato da una vita consacrata al consumismo e alla produttività, la cui esistenza viene sconvolta dall’incontro con Tyler Durden (Pitt). Questi, anticonvenzionale e sopra le righe, lo introduce al mondo clandestino dei Fight Club, riunioni segrete in cui gli uomini svestono i propri panni sociali e se le danno di santa ragione.

 

Anno: 1999

Genere: Drammatico

Regia: David Fincher

Cast: Brad Pitt, Edward Norton, Helena Bonham Carter, Jared Leto, Meat Loaf

 

 

Snatch

 

Pellicola spassosa ed eccessiva scandita da un montaggio frenetico, con il merito di confermare il talento del regista inglese Guy Ritchie dopo Lock & Stock e di consacrare uno degli attuali divi del cinema action, Jason Statham. Tra diamanti rubati e incontri di boxe, Brad Pitt è Mickey, pugile zingaro che parla in un improbabile slang, ma ha un destro micidiale e soprattutto non si fa fregare da nessuno. Anzi, proprio il contrario.

 

Anno: 2000

Genere: Commedia / Action

Regia: Guy Ritchie

Cast: Brad Pitt, Jason Statham, Dennis Farina, Alan Ford, Vinnie Jones, Benicio del Toro, Stephen Graham

 

 

 

 

 

Ocean’s Eleven

 

Steven Soderbergh dirige un cast a dir poco stellare, nel remake di un grande classico del 1960, Colpo grosso. Al posto di Dean Martin, Frank Sinatra e Sammy Davis Jr ci sono George Clooney, Brad Pitt, Casey Affleck, Don Cheadle, Matt Damon, Andy Garcia e, come se non bastasse, pure la divina Julia Roberts. Il genio della truffa Danny Ocean (Clooney), affiancato dal suo socio Rusty Ryan (Pitt), guida una banda di undici fuoriclasse per portare a segno una rapina a dir poco spettacolare. All'altezza anche i due sequel.

 

Anno: 2001

Genere: Azione

Regia: Steven Soderbergh

Cast: Brad Pitt, George Clooney, Don Cheadle, Julia Roberts, Casey Affleck, Elliot Gould, Bernie Mac, Scott Caan, Shaobo Qin, Carl Reiner, Andy Garcia

 

 

Babel

 

Stati Uniti, Marocco, Giappone: le storie di persone che si trovano agli antipodi si intrecciano in maniera inesorabile in questo racconto intessuto con sapienza dal regista messicanoi Alejandro González Iñárritu. Brad Pitt e Cate Blanchett interpretano due coniugi americani in vacanza in Marocco, che si trovano nei guai quando un proiettile vagante ferisce lei alla spalla. Nel frattempo, la tata che accudisce i loro figli negli Stati Uniti decide di portarli con sé oltreconfine, in Messico.

 

Anno: 2006

Genere: Drammatico

Regia: Alejandro González Iñárritu

Cast: Brad Pitt, Cate Blanchet, Gael Garcia Bernal, Rinko Kikuchi, Adriana Barraza, Koji Yakusho, Elle Fanning, Nathan Gamble, Michael Peña

 

 

Bastardi senza gloria

 

Una delle pellicole più citate e osannate degli ultimi anni, nonché capolavoro assoluto di Quentin Tarantino (e, ça va sans dire, uno dei migliori film di Brad Pitt). L’ormai non più giovanissimo Brad è il tenente Aldo Raine, che viene messo a capo di un manipolo di temerari senza scrupoli, incaricati di seminare il terrore fra i nazisti con la Seconda Guerra Mondiale ormai agli sgoccioli. A spiccare nell’eccezionale cast del film è però l’austriaco Christoph Waltz (non a caso premiato con l’Oscar come Miglior attore non protagonista) nei panni del perfido colonnello Hans Landa.

 

Anno: 2009

Genere: Guerra

Regia: Quentin Tarantino

Cast: Brad Pitt, Christoph Waltz, Melanie Laurent, Daniel Bruhl, Diane Kruger, Michael Fassbender, Eli Roth, Til Schweiger, B.J. Novak, Lea Seydoux

 

 

Fury

 

Brad Pitt va di nuovo alla guerra, questa volta vestendo la divisa del sergente Don Collier, noto ai suoi come Wardaddy. A lui l’incarico di guidare l’equipaggio di un carro armato in territorio tedesco, sul finire del conflitto mondiale. Tra i giovani al suo comando figura anche, come rimpiazzo, un dattilografo che fino ad allora è sempre rimasto nelle retrovie e che fatica ad adeguarsi alla dura realtà del campo di battaglia.

 

Anno: 2014

Genere: Guerra

Regia: David Ayer

Cast: Brad Pitt, Logan Lerman, Shai LaBeouf, Michael Peña, Jon Bernthal, Jim Parrack, Scott Eastwood, John Bernthal