Il meglio di Steve McQueen

Inserire immagine
Getty Images

Venerdì 11 novembre su Sky Cinema Cult va in onda il docu-film ispirato all’attore più spericolato di Hollywood, presentato al Festival di Cannes 2015. Da I Magnifici Sette a La grande fuga passando per Bullitt, ecco i migliori film interpretati dalla star. GUARDA I VIDEO

 

di Floriana Ferrando

Sono passati 36 anni da quando l’attore più spericolato di Hollywood è passato a miglior vita. Così venerdì 11 ottobre Sky Cinema Cult gli rende omaggio mandando in onda in prima visione il documentario Steve McQueen - Una vita spericolata, diretto da Gabriel Clarke e John McKenna.

Il grande Gullit - Proprio all’interno del docu-film presentato al Festival di Cannes del 2015 sono presenti contenuti inediti fra cui alcune scene tratte dal backstage di Le 24 Ore di Le Mans. Ma il film del 1971 non è certo il solo dei grandi successi che hanno definito la carriera dell’attore appassionato di donne e motori. Secondo la classifica di Rotten Tomatoes, portale specializzato nell’universo cinematografico, il più grande film interpretato da Steve McQueen è Bullit. Nel poliziesco dove mafia, poteri dello stato, politica e corruzione si mescolano fino a non distinguersi più McQueen è Frank Gullit, un tenente della squadra omicidi di San Francisco che si destreggia fra sotterfugi e trame misteriose per chiudere il caso che gli è stato affidato. Anche qui l’attore sul set mostra le sue ineguagliabili capacità di pilota.



Fughe rocambolesche - Qualche anno prima era stata la volta di un altro film iconico. Con una nomination all’Oscar e una ai Golden Globe, La grande fuga del 1963 (anche questo in onda su Sky Cinema Cult venerdì 11 novembre) narra i ripetuti tentativi di evasione dei detenuti da un campo di prigionia tedesco. Qui fa la sua comparsa il capitano Virgil Hilts, pilota americano di bombardieri che decide di tentare la fuga da solo. Anche questa volta McQueen tiene gli spettatori incollati allo schermo mostrandosi in una rocambolesca fuga in motocicletta condita da salti e acrobazie al cardiopalma.



Tutti i volti di McQueen - Ancora personaggi fuori dalle righe per Steve McQueen: nel film del 1965 L’ultimo tentativo l’attore è un irresponsabile cantante rock appena uscito di prigione, mentre in Quelli della San Pablo del 1966 è un capo motorista della nave cannoniera San Pablo. Il film ha ottenuto otto nomination agli Oscar (compresa quella come miglior attore protagonista) e altrettante ai Golden Globe, ma l’attore in tutta la sua carriera non è mai stato premiato dalla giuria degli Academy Awards.



Infine, come ricordare Steve McQueen senza nominare il cult I Magnifici Sette? Nel 1960 l’attore era il pistolero Vin, che nella pellicola western contrasta le scorrerie spietate di alcuni banditi che prendono di mira il villaggio messicano di Ixcatlan. Un remake del film è arrivato nelle sale proprio quest’anno.