I 10 migliori film tratti o ispirati da videogiochi

Inserire immagine

I Videogiochi sono, dalla loro nascita, tra le forme di intrattenimento più amate, dagli arcade nelle sale giochi fino alle console di ultima generazione, la lista di titoli e di storie da giocare è infinita e nel corso degli anni il cinema ne ha spesso tratto spunto in molti modi. Ecco una selezione dei migliori film tratti o ispirati da videogiochi



Di Anna Sara Bianconi

 

 

 

Quando si parla dei migliori videogiochi tratti dai film, la lista è lunga e ben fornita di ottimi titoli ma quando si tratta del contrario, di film tratti da videogiochi, a parte qualche titolo, le cose sembrano farsi molto più difficili. Solitamente recepiti malissimo dalla critica alcuni film direttamente tratti da un videogioco si costruiscono una nicchia di appassionati sostenitori, altri restano nell’ombra altri ancora mandano in bancarotta le case di produzione. Nonostante questo Hollywood sembra avere una passione viscerale per questo tipo di prodotto e tra tanti titoli scadenti ne spiccano alcuni cui vale la pena spendere la visione. Ma l’influenza del mondo dei videogame nei film è più importante di quanto si pensi e non si limita alla storia o ai personaggi ma si dirama anche e soprattutto nell’aspetto tecnico e nella messa in scena. Tantissimi film che non riprendono direttamente un videogioco sono profondamente influenzati dalle opere videoludiche, basti solo pensare alla varietà di mondi distopici proposti dai videogames e di quanto cinema e tv ne abbiano tratto.

 

 

Warcraft – L’inizio

 

Tra i film tratti direttamente da un’opera videoludica troviamo Warcraft - L’inizio diretto da Duncan Jones, il regista conosciuto principalmente per Moon,  l’acclamato film  di fantascienza con Sam Rockwell. Il film porta in scena le avventure del gioco Warcraft: orcs & humans  del 1994, uno dei primi RTS (giochi a strategia in tempo reale) ad avere un grande successo.  Sul pianeta Azeroth si svolge la Prima Guerra scoppiata dopo l’invasione da parte degli orchi prontamente combattuti dall’Alleanza, una coalizione di umani, elfi, nani e gnomi. Raccontando la storia da parte dell’alleanza, il film sarà un successo al botteghino, incassando 433 milioni di dollari in tutto il mondo e diventando il film tratto da un videogame con il maggiore introito di sempre. Quello che colpisce del film è sicuramente l’impianto scenico reso possibile da un lavoro in CGI enorme affidato alla Industrial Light & Magic, la gigantesca azienda di effetti speciali  nata con il primo film della saga di Star Wars.

ANNO: 2016

REGIA: Duncan Jones

ATTORI: Travis Fimmel, Paula Patton

 

 

 

 

Final Fantasy: the Spirit Within

Restando nel campo degli effetti visivi troviamo Final Fantasy: the Spirits Within che, uscito nel 2001,  segna un punto fermo nella storia del cinema essendo il primo lungometraggio foto realistico realizzato in computer grafica e il più costoso film tratto da un videogioco mai realizzato. Il film unisce vari elementi della saga giapponese dove la terra è invasa da una minaccia aliena che può consumare le anime degli umani. La scienziata Aki Ross partirà quindi per un viaggio alla ricerca di otto spiriti che possano fermare gli invasori. Nonostante sia stato un flop al botteghino, mandando quasi in bancarotta la casa di produzione,  il film rimane una pietra miliare per lo sviluppo del fotorealismo facendo nascere le prime polemiche riguardo la possibilità di creare “attori digitali”, tornate recentemente di dibattito quotidiano con la ricostruzione in digitale di Peter Cushing, il generale Tarkin dell’universo Star Wars, in Rogue One.

ANNO: 2001

REGIA: Hironobu Sakaguchi, Motonori Sakakibara

ATTORI: Alec Baldwin, Ming-Na Wen, Steve Buscemi

 

 

Ace Attoney

Serie di videogiochi nata nel 2001 per Game Boy Advance dove il giocatore è un avvocato che deve difendere gli accusati di omicidio. Saga amatissima che si avvicina come dinamiche ad un avventura testuale, punta tutto sulle storie raccontate dai personaggi e la scelta dello spettatore a crederci o no, dove l’unica arma per risolvere il caso è la logica. Riprendendo quasi alla lettera le dinamiche del videogioco il film di animazione Gyakuten Saiban, risulta un film godibilissimo che restituisce le atmosfere e la narrazione del gioco per game Boy da cui è tratto.

ANNO: 2012

REGIA: Takashi Miike

ATTORI: Hiroki Narimiya, Mirei Kiritani

 

 

Resident Evil - Saga

Da una delle saghe più giocate e seguite dagli appassionati di narrazioni horror survival, quella di Residen Evil, si sviluppa l’ altrettanto prolifica serie cinematografica, tra le più longeve e di successo. Sulla scienziata Alice Abernathy nel corso di quindici anni sono uscite sei pellicole, con una settima conclusiva prevista per quest’anno. Se dalla critica tutti i titoli sono stati accolti malissimo, nel pubblico si è costruita una solida base di riferimento entusiasta per la trasposizione delle dinamiche videoludiche della saga sul grande schermo. Da vedere, tra i tanti, Resident Evil: retribution e Resident Evil: afterlife.

 

 

 

 

The Lego Movie

L.E.G.O. sa fare le cose per bene, continua imperterrita nel suo successo dal 1958, quando i mattoncini prendono la forma a cui tutti siamo affezionati. Nel 1996 viene costituita la Lego Games, un braccio dell’azienda con il compito di trasportare i famosi mattoncini nei nuovi media, da cui nasce nel 1997 Lego Island, il primo videogioco dove si possono giocare gli “omini” Lego; un mix di commedia e avventura che stupisce abbia impiegato così tanto tempo a diventare un lungometraggio. The Lego Movie esce nel 2014 e riesce nella grandissima impresa di convincere praticamente tutto il pubblico ricreando una grande avventura con personaggi animati da ogni serie dei famosi mattoncini: da Lego City a Lego Star Wars, da Lego Batman a Lego Friends fino ai Duplo. Lego Movie non è solo un bellissimo film per i costruttori Lego o per i videogiocatori ma è uno degli migliori film degli ultimi anni.

ANNO: 2014

REGIA: Phil Lord, Chris Miller

ATTORI: Chriss Pratt, Will Arnett, Elizabeth Banks

 

 

 

Scott Pilgrim vs. The World

Scott Pilgrim vs. the world è un picchiaduro sull’amore, il Mortal Kombat delle relazioni dove Scott, ventiduenne nerd e innamorato, cerca di conquistare l’amata Ramona Flowers sfidando la vita a colpi di fatality. Un insieme di nostalgia non solo ricordata ma rigiocata, stessa operazione che parzialmente viene messa in atto nella serie Stranger Things. Adattamento della graphic novel ideata da Bryan Lee O’Malley il film è un insieme pazzesco di elementi videoludici della cultura pop che appaiono come pop-up, effetti audio, interfacce, onomatopee durante tutti i livelli che Scott deve superare.

ANNO: 2010

REGIA: Edgar Wright

ATTORI: Michael Cera, Mary Elizabeth Winstead

 

 

Drive

Film che inserisce Nicol Winding Refn nell’olimpo dei registi più importanti degli ultimi anni, Drive basa la sua struttura sulle dinamiche GTA (Grand Theft Auto) fin dalle prime inquadrature: dalla grafica, alle musiche, alla visione ipnotica e distopica della città attraverso la macchina in movimento. La struttura del film è una continua ripetizione, un Ryan Gosling senza nome passa la vita completando una missione dopo l’altra: entra in macchina, spara a qualcuno, salva la ragazza e ripete tutto da capo. Non stupisce che GTA V uscito nel 2013, due anni dopo l’uscita del film, rende omaggio al personaggio di Ryan Gosling con la customizzazione di un personaggio sulle sue somiglianze, compreso il giubbotto con lo scorpione.

 

ANNO: 2011

REGIA: Nicolas Winding Refn

ATTORI: Ryan Goslin, Carey Mulligan

 

 

Elephant

Vincitore della palma d’oro al Festival di Cannes, Elephant è ispirato alla strage della Columbine High School del 20 aprile 1999 dove due studenti aprono il fuoco sui compagni uccidendo 13 persone e poi suicidandosi. Il film è narrato da John che camminando lento per la scuola mostra la routine degli studenti. La macchina da presa segue John e gli altri studenti riprendendoli di spalle mentre vagano qua e la senza un’apparente scopo e citando direttamente i momenti morti del videogiocatore: lentissime sequenze dove si cammina per decine di minuti, raccogliendo oggetti e aspettando che succeda qualcosa. Questo qualcosa è spesso una lotta per la sopravvivenza dove improvvisamente ci si trasforma in cecchini e così è in Elephant quando si scatena la sparatoria, anch’essa girata riprendendo i classici sparatutto in prima persona come Doom e Call of Duity.

ANNO: 2003

REGIA: Gus Van Sant

ATTORI: Alex Frost, john Robinson, Elias McConnel

 

 

Run Lola Run

Run Lola Run si basa su una colonna portante della struttura dei videogiochi, soprattutto i primi arcade: la ripetizione. Ogni livello ha uno scopo e se non lo si raggiunge entro un tempo specifico senza incappare in ostacoli, si muore. Così accade a Lola che in 20 minuti deve trovare 100 mila marchi per salvare il fidanzato. Se fallisce, tutto ricomincia. Lola dovrà ogni volta fare scelte diverse per fare in modo di restare dentro i tempi e superare quello che è, a tutti gli effetti, un livello.

ANNO: 1998

REGIA: Tom Tykwer

ATTORI: Franka Potente, Moritz Bleibtreu

 

 

 


Tron

Tra i temi attualmente più discussi nel mondo dei videogiochi ci sono le possibilità che si stanno sviluppando grazie alla realtà virtuale simulata dall’uso di visori. Il primo film che trasporta dei personaggi in una realtà virtuale è Tron. Steven Lisberg, i regista, ne ha avuto l’idea dai giochi arcade Atari e in particolare da “Pong”, un simulatore di ping pong, citato durante la battaglia dei dischi di Tron.

ANNO: 1982

REGIA: Steven Lisberger

ATTORI: Jeff Bridges, Bruce Boxleitner, Cindy morgan

 

 

Ralph Spaccatutto

52esimo classico Disney Ralph Spaccatutto vede Ralph, il cattivo del videogioco arcade Felix Aggiustatutto Jr (evidentemente un omaggio a Donkey Kong) , che dopo anni da distruttore decide di riscattarsi e dimostrare a tutti che anche un personaggio nato per essere cattivo, può diventare buono. Viaggiando attraverso i mondi dei videogiochi e incontrando i protagonisti dei videogiochi più famosi della storia, da Street Fighter a Pac-Man, da Mortal Kombat a Diablo fino a Sugar Rush, Ralph ce la metterà tutta per inseguire il suo sogno e dimostrare al mondo che anche chi è stato creato per essere cattivo, può riscattarsi.

ANNO: 2012

REGIA: Rich moore

ATTORI: Sarah Silverman, Jack McBrayer, Jane Lynch

 

 

 

Questi sono solo alcuni dei film che sono stai tratti o ispirati da videogiochi, genere che nei prossimi anni potrebbe cambiare ed evolversi radicalmente, soprattutto in ambito seriale. Titoli quali The last of Us, Uncharted, Beyond: two Souls e Life is strange, solo per citarne alcuni, hanno spostato l’attenzione dalla giocabilità classica, dove completare la missione era lo scopo fondamentale, alla fruizione di un’esperienza  più completa, che non si esaurisce nel gioco stesso. Quando in un videogame lo sviluppo di una sceneggiatura complessa e coerente con un’azione attoriale credibile e studiata è la base dell’esperienza le frontiere che ancora esistono tra videogiochi, serie tv e film possono essere abbattute. Nel futuro prossimo il rapporto tra spettatore, narrazione, giocabilità e rete ha le possibilità di evolversi in ibridi le cui potenzialità, sono ancora tutte da giocare.