I migliori film di Woody Allen

Inserire immagine
Io e Annie, senza dubbio uno dei migliori film di Woody Allen

Nella sua lunga carriera il geniale regista ha girato quasi cinquanta lungometraggi, alcuni dei quali sono entrati di diritto nella storia del cinema. Da Prendi i soldi e scappa a Midnight in Paris, ecco i 10 migliori film di Woody Allen.

di Marco Agustoni

 

WOODY ALLEN, LO STAKANOVISTA DELLA CINEPRESA

Quando si parla di un regista prolifico come Woody Allen, che in cinquant'anni di carriera registica ha confezionato quasi cinquanta pellicole (tra alti e bassi, come è ovvio che sia in un caso simile), è difficile sceglierne solo dieci che siano rappresentative della sua intera filmografia. Soprattutto considerando che molte delle sue opere sono dei veri cult, entrati di diritto nella storia del cinema. Con la consapevolezza di scontentare per forza qualcuno, ecco l'elenco dei migliori film di Woody Allen, riportati in ordine di uscita.

 

 

I MIGLIORI FILM DI WOODY ALLEN

 

Prendi i soldi e scappa

 

Dopo il bizzarro esperimento di Che fai, rubi?, Woody Allen dirige questo falso documentario fatto di continue battute e momenti nonsense, dedicato alla vita criminale di Virgil Starkwell, le cui gesta lo condurranno direttamente in prigione, tra improbabili piani di evasione con saponette intagliate a forma di pistola e tentativi di combinare qualcosa nella vita. Un classico che è la quintessenza del “primo” Woody Allen.

 

Anno: 1969

 

Genere: commedia

 

Regia: Woody Allen

 

Cast: Woody Allen, Janet Margolin, Jacquelyn Hyde, Lonny Chapman, Marcel Hillaire

 

 

Il dormiglione

 

Dopo i riusciti Il dittatore dello stato libero di Bananas e Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso (ma non avete mai osato chiedere), che non avrebbero sfigurato in questo elenco dei migliori film di Woody Allen, è la volta de Il dormiglione. Qui il nostro eroe è un uomo degli anni ’70 che viene ibernato e risvegliato dopo 200 anni, negli Stati Uniti d’America controllati da un perfido dittatore. Epica la scena in cui Woody si traveste da robot. Al suo fianco la sua musa dell’epoca, la grandissima Diane Keaton.

 

Anno: 1973

 

Genere: commedia/fantascienza

 

Regia: Woody Allen

 

Cast: Woody Allen, Diane Keaton, John Beck, Mary Gregory, Don Keefer

 

 

 

 

 

Io e Annie

 

Woody Allen fa di nuovo coppia con Diane Keaton in quello che forse è il suo film più riuscito, non per niente insignito di ben quattro premi Oscar: Miglior film, Miglior regia, Migliore sceneggiatura originale e Miglior attrice protagonista. Alvy Singer racconta in retrospettiva la sua storia d’amore con Annie, partendo dal primo incontro, passando per la convivenza, fino ad arrivare alla rottura, nel tentativo di capire i motivi di questo fallimento.

 

Anno: 1977

 

Genere: sentimentale/commedia

 

Regia: Woody Allen

 

Cast: Woody Allen, Diane Keaton, Tony Roberts, Carol Kane, Shelley Duvall, Christopher Walken

 

 

Manhattan

 

Intreccio di passioni amorose in bianco e nero, Manhattan racconta di Isaac Davis, autore televisivo lasciato dalla moglie per un’altra donna, che si ritrova a frequentare una ragazza molto più giovane di lui. Nel mentre fa conoscenza con Mary, una giornalista che ha una relazione con un suo amico, nonostante questi sia sposato.

 

Anno: 1979

 

Genere: sentimentale/commedia

 

Regia: Woody Allen

 

Cast: Woody Allen, Diane Keaton, Meryl Streep, Mariel Hemingway, Michael Murphy

 

 

Zelig

 

Tra i migliori film di Woody Allen figura un altro finto documentario, questa volta realizzato come se fosse stato girato negli anni ’20 e incentrato sul bizzarro personaggio di Leonard Zelig, afflitto da una patologia che lo porta a “trasformarsi” da un punto di vista sia fisico che psicologico a seconda delle persone che ha intorno. Nel tempo Zelig è diventato il personaggio camaleontico per antonomasia. Sul set con Woody c’è Mia Farrow, con cui il regista e attore ebbe una lunga, ma anche contrastata relazione.

 

Anno: 1983

 

Genere: commedia

 

Regia: Woody Allen

 

Cast: Woody Allen, Mia Farrow, Stephanie Farrow, Will Holt, Sol Lomita

 

 

 

 

 

La rosa purpurea del Cairo

 

Questa volta Woody Allen si mantiene solamente dietro la macchina da presa, come del resto farà sempre più spesso negli anni. Mia Farrow è Cecilia, una donna che in piena Grande Depressione sfugge alla propria vita insoddisfacente andando al cinema, in particolare rivedendo più e più volte il suo film preferito, intitolato per l’appunto La rosa purpurea del Cairo. Fino a che il protagonista del film, accortosi della sua assiduità, esce dallo schermo e le propone di fuggire, piantando in asso gli altri personaggi.

 

Anno: 1985

 

Genere: commedia/fantastico

 

Regia: Woody Allen

 

Cast: Mia Farrow, Jeff Daniels, Danny Aiello, Dianne Wiest

 

 

Hannah e le sue sorelle

 

Film corale con un notevole cast che spazia da Mia Farrow a Michael Caine, passando per Carrie Fisher, Barbara Hershey e Max von Sydow, in cui si racconta delle vicende intrecciate di Hannah e delle sue due sorelle Holly e Lee, all’interno di un arco temporale di due anni. Di mezzo, amori infedeli e tentativi di dare un senso alla propria esistenza. Premiato agli Oscar per la Migliore sceneggiatura originale.

 

Anno: 1986

 

Genere: commedia

 

Regia: Woody Allen

 

Cast: Mia Farrow, Michael Caine, Dianne West, Barbara Hershey, Woody Allen, Carrie Fisher, Max von Sydow

 

 

Match Point

 

Chris è un ex tennista professionista che viene assunto come istruttore in un circolo esclusivo. Qui fa conoscenza con Tom, giovane facoltoso che gli presenta la sorella Chloe. Tra Chris e Chloe c’è un immediato feeling e il ragazzo viene accolto di buon grado dalla famiglia di lei. Ma nel frattempo lui incontra anche Nola, volubile attrice Americana da cui rimarrà profondamente affascinato, scoprendo però poco dopo che è fidanzata proprio con Tom. Seguiranno (notevoli) complicazioni.

 

Anno: 2005

 

Genere: drammatico

 

Regia: Woody Allen

 

Cast: Jonathan Rhys-Meyers, Scarlett Johansson, Emily Mortimer, Matthew Goode, Brian Cox, Ewen Bremner

 

 

Midnight in Paris

 

Gil è uno sceneggiatore di successo che, stanco della vita di Hollywood, parte per Parigi assieme alla fidanzata e ai futuri suoceri, in cerca di ispirazione per il suo primo romanzo. Insoddisfatto, si aggira per la città dopo essersi ubriacato e finisce per accettare un passaggio su un’auto d’epoca. Come per magia viene catapultato nella Parigi della Belle Epoque, dove si trova a festeggiare assieme ai più grandi artisti del tempo, da Picasso a Ernest Hemingway, passando per Francis Scott Fitzgerald e Salvador Dalì, e dove conosce l'affascinante Adriana. La pellicola vale a Woody Allen il terzo Oscar per la Migliore sceneggiatura.

 

Anno: 2011

 

Genere: commedia/fantastico

 

Regia: Woody Allen

 

Cast: Owen Wilson, Marion Cotillard, Rachel McAdams, Michael Sheen, Léa Seydoux, Kathy Bates, Adrien Brody, Tom Hiddleston

 

 

 

 

 

Blue Jasmine

 

Chiude l’elenco dei migliori film di Woody Allen questa pellicola che si fonda in larga misura sull’incredibile interpretazione di Cate Blanchett, non a caso premiata agli Oscar come Miglior attrice protagonista. Lei è Jasmine, una donna con problemi psicologici che si ritrova in guai finanziari dopo che il marito, un uomo facoltoso finito in carcere per truffa, si è tolto la vita. Si trasferisce allora dalla sorella adottiva, cercando di costruirsi una nuova vita.

 

Anno: 2013

 

Genere: drammatico

 

Regia: Woody Allen

 

Cast: Cate Blanchett, Alec Baldwin, Bobby Cannavale, Sally Hawkins, Louis C.K. Peter Sarsgaard