I migliori cattivi del cinema

migliori cattivi cinema
Darth Vader, immancabile nella classifica dei migliori cattivi del cinema
@Disney

In attesa di vedere se in Star Wars: Gli Ultimi Jedi, in uscita il 13 dicembre, il tormentato Kylo Ren diventerà un villain di quelli da ricordare, ecco la top 10 dei cattivoni del grande schermo, in cui non può mancare suo nonno Darth Vader.

 

I MIGLIORI VILLAIN DEL CINEMA… ASPETTANDO IL NUOVO STAR WARS

In molti, nel vedere Kylo Ren in azione in Star Wars: Il Risveglio della Forza, hanno notato come questi non fosse all’altezza del nonno, Darth Vader, uno dei migliori cattivi cinematografici di sempre. Del resto è proprio questo il bello del personaggio: si tratta di un villain ancora in fieri, tormentato dai dubbi, cresciuto all’ombra del suo ingombrante avo.

Se Kylo ha davvero la stoffa del villain ed è destinato a entrare nella leggenda, lo scopriremo in Star Wars: Gli Ultimi Jedi, in uscita nelle sale italiane il 13 dicembre. In attesa di vedere se riuscirà a essere all’altezza del compito, ecco la top 10 dei cattivi del grande schermo, in cui ovviamente è incluso anche nonno Darth.

CATTIVI AL CINEMA: LA CLASSIFICA

DARTH VADER

Con un tema musicale tutto suo che già da solo è in grado di far accapponare la pelle, il nero Darth è il villain per eccellenza dell’universo di Guerre Stellari, nonostante sia subordinato all’imperatore Palpatine, ed è anche uno dei cattivi del cinema più riconoscibili di sempre. Al secolo Anakin Skywalker, da promettente discepolo di Obi-Wan Kenobi si è trasformato, una volta sedotto dal Lato Oscuro della Forza, in un individuo senza scrupoli. Ridotto in fin di vita e mutilato dal suo stesso maestro, sopravvive grazie a una sofisticata tecnologia, il volto celato da una maschera apparentemente inespressiva, eppure in grado di trasmettere attraverso la sua nera sobrietà (e il pesante respiro) il terrore assoluto.

Prima apparizione cinematografica: Star Wars: Una nuova speranza (1977)

Interpreti: David Prowse nella Trilogia originale, con voce di James Earl Jones; Sebastian Shaw nelle scene senza maschera de Il ritorno dello Jedi; Jake Lloyd da bambino ne La minaccia fantasma, Hayden Christensen ne L’attacco dei cloni e La vendetta dei Sith; Spencer Wilding e Daniel Naprous in Rogue One, con voce di James Earl Jones.

Accessorio cult: senza dubbio l’iconica maschera nera, immancabile ad Halloween e Carnevale

 

 
 

 

 

JOKER

Nato nelle storie a fumetti dell’Uomo Pipistrello, di cui è da subito uno dei principali avversari, Joker ha in seguito consolidato la propria fama in televisione, sia in serie live action che animate, e soprattutto al cinema, dove a rimanere nella leggenda sono le interpretazioni di Jack Nicholson nel Batman di Tim Burton e di Heath Ledger (premio Oscar postumo come Miglior attore non protagonista) ne Il cavaliere oscuro di Christopher Nolan. Dal “mattacchione” del telefilm e del film degli anni ’60, il personaggio si è evoluto in incarnazioni via via più oscure, fino a diventare una sorta di “evangelista del caos”, un misto di ferocia e humour nero che minaccia di seminare panico e distruzione ovunque si trovi a passare.

Prima apparizione cinematografica: Batman (1966)

Interpreti cinematografici: Cesar Romero nel primo film di Batman; Jack Nicholson nel Batman di Tim Burton; Heath Ledger ne Il cavaliere oscuro; Jared Leto in Suicide Squad; Zach Galifianakis come doppiatore in LEGO Batman - Il film

Accessorio cult: la giacchetta viola 

 

 

 

 

HANNIBAL LECTER

Colto e raffinato medico psichiatra con il “vizietto” dell’antropofagia, il dr. Hannibal Lecter è il cannibale più noto del cinema e della letteratura. Le sue origini rimandano ai best seller di Thomas Harris, ma la sua consacrazione avviene su grande schermo grazie alla prova da Oscar di sir Anthony Hopkins, che ne Il silenzio degli innocenti incarna il mefistofelico serial killer con un’interpretazione destinata a passare alla storia. Eppure, la sua prima apparizione al cinema risale al precedente Manhunter di Michael Mann, dove appare con le fattezze di Brian Cox. Dal cinema alla tv, rimane eccezionale anche la prova del danese Mads Mikkelsen nelle tre stagioni di Hannibal.

Prima apparizione cinematografica: Manhunter - Frammenti di un omicidio (1986)

Interpreti: Brian Cox in Manhunter; Anthony Hopkins ne Il silenzio degli innocenti, Hannibal, Red Dragon; Gaspard Ulliel in Hannibal Lecter - Le origini del male, Mads Mikkelsen in Hannibal (serie tv).

Accessorio cult: la maschera/museruola con cui è “tenuto a bada” nel manicomio criminale in cui è rinchiuso

 

 

 

 

HANS LANDA

Spietato ufficiale delle SS, che si è guadagnato sul campo il soprannome piuttosto autoesplicativo di “Cacciatore di ebrei”. È il principale avversario del tenente Aldo Raine in Bastardi senza gloria. A renderlo temibile il fatto che non sia solo sadico e crudele, ma anche colto, meticoloso e poliglotta. Tutta la forza del personaggio, che entra di diritto nella classifica dei migliori cattivi del cinema, sta nell’interpretazione dell’attore (austriaco come lui) Christoph Waltz, non per niente premiato con l'Oscar per il Miglior attore non protagonista.

Prima apparizione cinematografica: Bastardi senza gloria, 2009

Interpreti: Christoph Waltz

Accessorio cult: non ne ha bisogno, ogni suo modo di fare è da cult

 

 

 

 

LORD VOLDEMORT

Al secolo Tom Riddle, Lord Voldemort è il principale antagonista di Harry Potter e dei suoi compagni nell’arco di tutta l’omonima saga creata dalla scrittrice scozzese J. K. Rowlings. Nonostante ciò, quello che è uno dei villain più temuti del cinema è per lo più assente nei film iniziali. A incarnare lo stregone nei capitoli successivi, ridotto a una sorta di spettro dopo avere cercato di uccidere un Harry Potter ancora neonato, sarà un grande attore come Ralph Fiennes, che riesce a rendere alla perfezione questo personaggio che incarna la malvagità pura.

Prima apparizione cinematografica: Harry Potter e la pietra filosofale (2001)

Interpreti: Richard Bremmer e Ian Hart nel primo film; Ralph Fiennes, dal quarto all’ultimo film; Frank Dillane, Hero Fiennes-Tiffin e Christian Coulson nei flashback da giovane.

Accessorio cult: il “nasino alla francese”

 

 

 

 

FREDDY KRUEGER

Cosa c’è di peggio di un nemico in grado di darti la caccia anche nei tuoi sogni… o meglio incubi, perché ogni incontro con Freddy Krueger è destinato a lasciare un segno indelebile nella tua psiche, sempre che tu riesca a uscirne vivo. Serial killer di bambini in vita, Frederick Krueger viene bruciato vivo dai suoi stessi concittadini. Ritornato dalla morte, orribilmente deturpato per le ustioni, infesta i sogni dei figli dei suoi assassini, in cerca di vendetta. Ad aiutarlo nel compito, un guanto dotato di affilatissimi rasoi. A rendere il personaggio leggenda ci pensano il regista Wes Craven e l’attore Robert Englund.

Prima apparizione cinematografica: Nightmare - Dal profondo della notte (1984)

Interpreti: Robert Englund; Jackie Erale Haley nel remake del 2010

Accessorio cult: cappello e maglioncino a righe. Oh, e poi c’è il suo famigerato “guanto”…

 

 
 

 

 

ERNST STAVRO BLOFELD

L’agente segreto James Bond si trova ad affrontare tanti, memorabili supercattivi nel corso della sua lunga carriera. Ma Ernst Blofeld rappresenta il villain per antonomasia all’interno della saga di 007. Professione genio del crimine, è la mente dietro la SPECTRE, l’organizzazione terroristica dedita a ogni sorta di traffico illecito. Inizialmente il suo personaggio era avvolto nel mistero, poiché Anthony Dawson, l’attore che lo interpretava nelle sue prime apparizioni, rimaneva nascosto nell’ombra o inquadrato solo parzialmente, ma a partire da Agente 007 - Si vive solo due volte, viene finalmente mostrato per intero. In un certo senso, diventerà il modello stesso per tutti i cattivi dei film di spionaggio.

Prima apparizione cinematografica: A 007, dalla Russia con amore (1963)

Interpreti: tantissimi, da Anthony Dawson al già citato Christoph Waltz, passando per Donald Pleasance, Telly Savalas, Charles Gray, John Hollis e Max von Sydow

Accessorio cult: il gatto persiano bianco che carezza voluttuosamente mentre pensa al modo migliore di eliminare James Bond

 

 

 

 

AGENTE SMITH

Smith svolge all’interno della Matrice, la realtà illusoria in cui vive il genere umano in Matrix, il ruolo di Agente, ovverosia di programma incaricato di eliminare qualsiasi minaccia al sistema. Nella trilogia di cui è protagonista Keanu Reeves, risulta il villain per eccellenza tra i tanti nemici affrontati da Neo, con un grado di pericolosità destinato a crescere film dopo film. Lo sguardo glaciale dell’attore britannico naturalizzato australiano Hugo Weaving, assieme a una serie di scene cult, ha contribuito a renderlo uno dei cattivi cinematografici più noti degli ultimi decenni.

Prima apparizione cinematografica: Matrix, 1999

Interpreti: Hugo Weaving

Accessorio cult: gli occhiali da sole

 

 
 

 

 

KEYSER SOZE

Parlare di Keyser Soze evitando spoiler sul film I soliti sospetti di Bryan Singer è molto difficile. Ma dopotutto sta proprio qui il potere di questo memorabile cattivo del cinema: l’essere sfuggente, ingannevole, difficilmente definibile. Protagonista di uno dei più diabolici twist del grande schermo, questo misterioso boss criminale riesce a mantenere la sua identità fumosa fino all’ultimo. E dimostra che per entrare nel club dei villain da ricordare non è necessario essere i più forti: alle volte è meglio essere i più furbi.

Prima apparizione cinematografica: I soliti sospetti, 1995

Interpreti: probabilmente lo sapete benissimo… ma preferiamo non dirlo!

Accessorio cult: chi vuole passare inosservato non ha accessori cult

 

 

 

 

JACK TORRANCE

Nato dalla penna di Stephen King e impresso per sempre su grande schermo da Stanley Kubrick, Jack Torrance è l’incubo folle di Shining, probabilmente una delle pellicole più significative della storia del cinema. Ciò che lo rende davvero terribile è che Torrance, scrittore fallito che accetta un lavoro come guardiano invernale di un grand hotel, se la prende nientemeno che con i suoi famigliari, ovvero la moglie Wendy e il figlioletto Danny. Tutta la sua pazzia è efficacemente riassunta dallo sguardo esagitato di Jack Nicholson, che compare così per la seconda volta in questa top ten dei villain cinematografici.

Prima apparizione cinematografica: Shining, 1980

Interpreti: Jack Nicholson

Accessorio cult: l’accetta