Libri sui pirati, fatene tesoro!

Inserire immagine
Due libri sui pirati da leggere tutti d'un fiato aspettando Sky Cinema Disney Pirati dei Caraibi, il canale che da giovedì 25 a domenica 28 maggio diventa la casa della ciurma di Sparrow

Dai classici L’isola del tesoro e Peter Pan a La piratessa e L’ultimo Pirata, la letteratura pullula di titoli dedicati ai predatori dei mari. Ecco tutti i libri più belli da leggere e rileggere aspettando Sky Cinema Disney Pirati dei Caraibi, il canale che da giovedì 25 a domenica 28 maggio diventa la casa della ciurma di Sparrow con tutti e quattro i film in programmazione in occasione dell’uscita nelle sale prevista per il 24 maggio dell’ultimo capitolo della saga, Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar

di Camilla Sernagiotto

 

Corpo di mille balene!

A dare corpo a questa tipica esclamazione da brutti ceffi con benda sull’occhio e uncino al posto della mano ci pensa Sky Cinema Disney Pirati dei Caraibi, il canale che da giovedì 25 a domenica 28 maggio diventerà la casa della ciurma di Jack Sparrow.

 

Tutti e quattro i film della mitica saga marinaresca saranno in programmazione no stop, in occasione dell’uscita nelle sale dell’ultimo capitolo dell’epopea, Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar (prevista per il 24 maggio).

E per dare corpo all’esclamazione di cui sopra non poteva che esserci appunto Jack Sparrow, il capitano diventato figura mitica dei mari cinematografici.

Ma prima di lui tanti, tantissimi antesignani gli hanno aperto la strada, anzi: la rotta!

 

Johnny Depp, l’attore che si cala nelle vesti trasandate di Sparrow, si sarà fatto una vera cultura a tema pirati leggendo i moltissimi libri che sono popolati proprio dalle affascinanti figure di predoni del mare.

Dai classici come L’isola del tesoro e Peter Pan fino alle nuove uscite pensate per i fan dei Pirati dei Caraibi, l’editoria da sempre strizza l’occhio alle bende nere che danno ordini alla ciurma.

Ecco i titoli più interessanti per arricchire il proprio vocabolario di terminologia tipicamente piratesca e sapersi comportare seguendo il galateo sparrowiano.

 

- L’isola del tesoro

Non solo uno dei più famosi romanzi a tema piratesco ma addirittura uno dei più celebri libri per ragazzi. E, oltre al tema piratesco, anche quello picaresco è predominante: si tratta infatti di una storia on the road (o meglio: on the boat!) nonché di un romanzo di formazione, sempre attualissimo benché risalga al lontano 1883, anno in cui Robert Louis Stevenson lo pubblicò per la prima volta a puntate sulla rivista per ragazzi Young Folks con il titolo di Sea Cook, or Treasure Island ("Il cuoco di bordo ovvero l'isola del tesoro").

Da allora questo titolo è il più gettonato delle librerie dei ragazzi che, grazie alle pagine di Stevenson, hanno incominciato ad amare la figura stereotipata del pirata burbero e cattivello.

Il pirata stevensoniano è l’archetipo di tutti quelli che verranno dopo di lui, da Capitano Uncino a Jack Sparrow.

 

- Peter Pan

I due libri in cui compare il personaggio di Peter Pan (Giardini di Kensington del 1906 e Peter e Wendy del 1911) hanno continuato, sulla linea de L’isola del tesoro, a delineare i pirati come saranno poi anche nella saga Disney capitanata da Sparrow.

Allo scrittore scozzese James Matthew Barrie si deve l’irresistibile personaggio di Capitan Uncino, un esempio che tanto ha ispirato Johnny Depp nell’interpretazione del suo Jack.

 

- La piratessa

Finalmente si parla di quote rosa anche a bordo di vascelli! A omaggiare una delle rare figure femminili di pirati (e a riprova dell’eccezionalità vi è il fatto che non esista la parola “piratessa”. Ma dato che non esisteva fino a poco fa nemmeno “sindaca”, le predone del mare in gonnella hanno ancora speranze di vedersi riconosciute…) ci pensa Luisa Costa Gomes, autrice del romanzo La piratessa ispirato a un personaggio storico realmente esistito: Mary Read. Si tratta della donna-pirata inglese vissuta alla fine del Diciassettesimo Secolo che terrorizzò in lungo e largo i Mari dei Caraibi. Una Sparrow al femminile, molto più terribile e temibile del simpatico Capitano della Disney.

 

- Mari stregati

Un altro capolavoro del sottogenere piratesco è Mari stregati, il romanzo fantasy scritto da Tim Powers nel 1987 e diventato ben presto di culto per gli appassionati di vudù e galeoni fantasmi.

Il libro descrive le avventure di John Chandagnac, un burattinaio in viaggio verso la Giamaica alla ricerca dello zio che pare abbia ucciso suo padre e derubato la sua famiglia di tutti gli averi.

La nave su cui si è imbarcato verrà attaccata dai pirati e Chandagnac sarà costretto a unirsi alla ciurma della bandiera nera diventandone il cuoco di bordo.

Insomma: il protagonista s’imbarca in un’avventura da brivido fatta di mozzi, spade, cannoni e arrembaggi.

 

- L’ultimo Pirata

Si tratta della fortunatissima saga tutta italiana a tema piratesco nata dalla geniale penna di Matteo Mazzuca, giovanissimo scrittore che ha dato alle stampe un ciclo in grado di appassionare grandi e piccini.

Un’epopea che conta per ora due capitoli diventati immediatamente cult, L'Ultimo Pirata - La clessidra del potere e L'Ultimo Pirata - La Nave Nera.

Mazzuca ha rapito non solo i cuori dei tantissimi lettori (che si sono letteralmente innamorati del suo stile e della sua fantasia) ma anche gli animi della critica: aggiudicandosi la vittoria del prestigiosissimo Premio Giovanni Arpino di letteratura per ragazzi, si pone ormai come un classico del sottogenere piratesco.

Una saga d’avventura dal retrogusto salgariano in cui le atmosfere à la Stevenson, i duelli e i tesori nascosti sembrerebbero conferirgli un’aurea classica ma soltanto a una prima distratta occhiata; infatti i libri di Mazzuca si innervano di elementi innovativi per un genere in cui solitamente l’horror e il fantastico non rientra e di cui invece L’Ultimo Pirata è intriso.

 

di Camilla Sernagiotto

 

Corpo di mille balene!

A dare corpo a questa tipica esclamazione da brutti ceffi con benda sull’occhio e uncino al posto della mano ci pensa Sky Cinema Disney Pirati dei Caraibi, il canale che da giovedì 25 a domenica 28 maggio diventerà la casa della ciurma di Jack Sparrow.

 

Tutti e quattro i film della mitica saga marinaresca saranno in programmazione no stop, in occasione dell’uscita nelle sale dell’ultimo capitolo dell’epopea, Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar (prevista per il 24 maggio).

E per dare corpo all’esclamazione di cui sopra non poteva che esserci appunto Jack Sparrow, il capitano diventato figura mitica dei mari cinematografici.

Ma prima di lui tanti, tantissimi antesignani gli hanno aperto la strada, anzi: la rotta!

 

Johnny Depp, l’attore che si cala nelle vesti trasandate di Sparrow, si sarà fatto una vera cultura a tema pirati leggendo i moltissimi libri che sono popolati proprio dalle affascinanti figure di predoni del mare.

Dai classici come L’isola del tesoro e Peter Pan fino alle nuove uscite pensate per i fan dei Pirati dei Caraibi, l’editoria da sempre strizza l’occhio alle bende nere che danno ordini alla ciurma.

Ecco i titoli più interessanti per arricchire il proprio vocabolario di terminologia tipicamente piratesca e sapersi comportare seguendo il galateo sparrowiano.

 

- L’isola del tesoro

Non solo uno dei più famosi romanzi a tema piratesco ma addirittura uno dei più celebri libri per ragazzi. E, oltre al tema piratesco, anche quello picaresco è predominante: si tratta infatti di una storia on the road (o meglio: on the boat!) nonché di un romanzo di formazione, sempre attualissimo benché risalga al lontano 1883, anno in cui Robert Louis Stevenson lo pubblicò per la prima volta a puntate sulla rivista per ragazzi Young Folks con il titolo di Sea Cook, or Treasure Island ("Il cuoco di bordo ovvero l'isola del tesoro").

Da allora questo titolo è il più gettonato delle librerie dei ragazzi che, grazie alle pagine di Stevenson, hanno incominciato ad amare la figura stereotipata del pirata burbero e cattivello.

Il pirata stevensoniano è l’archetipo di tutti quelli che verranno dopo di lui, da Capitano Uncino a Jack Sparrow.

 

- Peter Pan

I due libri in cui compare il personaggio di Peter Pan (Giardini di Kensington del 1906 e Peter e Wendy del 1911) hanno continuato, sulla linea de L’isola del tesoro, a delineare i pirati come saranno poi anche nella saga Disney capitanata da Sparrow.

Allo scrittore scozzese James Matthew Barrie si deve l’irresistibile personaggio di Capitan Uncino, un esempio che tanto ha ispirato Johnny Depp nell’interpretazione del suo Jack.

 

- La piratessa

Finalmente si parla di quote rosa anche a bordo di vascelli! A omaggiare una delle rare figure femminili di pirati (e a riprova dell’eccezionalità vi è il fatto che non esista la parola “piratessa”. Ma dato che non esisteva fino a poco fa nemmeno “sindaca”, le predone del mare in gonnella hanno ancora speranze di vedersi riconosciute…) ci pensa Luisa Costa Gomes, autrice del romanzo La piratessa ispirato a un personaggio storico realmente esistito: Mary Read. Si tratta della donna-pirata inglese vissuta alla fine del Diciassettesimo Secolo che terrorizzò in lungo e largo i Mari dei Caraibi. Una Sparrow al femminile, molto più terribile e temibile del simpatico Capitano della Disney.

 

- Mari stregati

Un altro capolavoro del sottogenere piratesco è Mari stregati, il romanzo fantasy scritto da Tim Powers nel 1987 e diventato ben presto di culto per gli appassionati di vudù e galeoni fantasmi.

Il libro descrive le avventure di John Chandagnac, un burattinaio in viaggio verso la Giamaica alla ricerca dello zio che pare abbia ucciso suo padre e derubato la sua famiglia di tutti gli averi.

La nave su cui si è imbarcato verrà attaccata dai pirati e Chandagnac sarà costretto a unirsi alla ciurma della bandiera nera diventandone il cuoco di bordo.

Insomma: il protagonista s’imbarca in un’avventura da brivido fatta di mozzi, spade, cannoni e arrembaggi.

 

- L’ultimo Pirata

Si tratta della fortunatissima saga tutta italiana a tema piratesco nata dalla geniale penna di Matteo Mazzuca, giovanissimo scrittore che ha dato alle stampe un ciclo in grado di appassionare grandi e piccini.

Un’epopea che conta per ora due capitoli diventati immediatamente cult, L'Ultimo Pirata - La clessidra del potere e L'Ultimo Pirata - La Nave Nera.

Mazzuca ha rapito non solo i cuori dei tantissimi lettori (che si sono letteralmente innamorati del suo stile e della sua fantasia) ma anche gli animi della critica: aggiudicandosi la vittoria del prestigiosissimo Premio Giovanni Arpino di letteratura per ragazzi, si pone ormai come un classico del sottogenere piratesco.

Una saga d’avventura dal retrogusto salgariano in cui le atmosfere à la Stevenson, i duelli e i tesori nascosti sembrerebbero conferirgli un’aurea classica ma soltanto a una prima distratta occhiata; infatti i libri di Mazzuca si innervano di elementi innovativi per un genere in cui solitamente l’horror e il fantastico non rientra e di cui invece L’Ultimo Pirata è intriso.