Gli X Men declinati dai Racconti di Cinema

Francesco Castelnuovo tra gli X Men (© 2017 Twentieth Century Fox Film Corporation. All rights reserved. MARVEL TM & © 2017 MARVEL)

Un appuntamento unico, da veri super eroi! Da venerdì 14 a domenica 23 aprile Sky Cinema Hits (canale 304) si trasforma in Sky Cinema X-Men, un canale interamente dedicato alla saga degli X-Men, basata sui fumetti creati da Stan Lee e Jack Kirby. Ad arricchire il canale una puntata speciale di Racconti di Cinema in compagnia di Francesco Castelnuovo: l'appuntamento è venerdì 14 alle ore 21.10, ecco qualche anticipazione

"Non erano destinati a dominare il mondo, anzi la prima volta che apparvero sulle pagine dei fumetti a 12 cent non conquistarono neanche il pubblico americano. Eppure saranno loro, all’inizio del nuovo millennio, i pionieri di quella nuova conquista del west chiamata il cinema dei supereroi. Spiderman, Iron Man, Avengers…sì, va bene. Ma i primi ad aver coperto d’oro la lunga autostrada che ha portato dai fumetti al grande schermo sono stati loro: gli X Men". Questo è il punto di partenza della storia degli X Men vissuta attraverso la lente dei Racconti di Cinema: l'appuntamento con questi super eroi e Francesco Castelnuovo è fissato venerdì 14 alle ore 21.10 su Sky Cinema X Men. Perché da venerdì 14 a domenica 23 aprile Sky Cinema Hits (canale 304) si trasforma in Sky Cinema X-Men, un canale interamente dedicato alla saga degli X-Men, basata sui fumetti creati da Stan Lee e Jack Kirby.

Vedremo dalla prima trilogia X-MEN, X-MEN 2 e X- MEN – CONFLITTO FINALE, ai tre titoli della seconda trilogia X- MEN – L’INIZIO, X-MEN: GIORNI DI UN FUTURO PASSATO e la premiere X-MEN: APOCALISSE, passando attraverso i tre spin-off, X-MEN: LE ORIGINI – WOLVERINE, WOLVERINE - L'IMMORTALE e DEADPOOL. Infine la prima visione X-MEN: APOCALISSE esordirà su Sky Cinema X-Men, venerdì 14 aprile alle 21.45 in multistart con Sky Cinema Uno dove andrà in onda alle 21.15.

L'episodio dei Racconti di Cinema dedicato agli X Men è suddiviso per capitoli al fine di farci sentire protagonisti di quel mondo frastagliato, diversificato per epoche e ideali, ma comunque affascinante e dal quale non si vorrebbe uscire mai. Vi anticipiamo qualche spunto. Ad esempio lo sapevate che c'è un legame tra Martin Luther King, il discorso celebre di Washington con I have e dream e la nascita degli X Men? Perché tra la storia dei mutanti e il sogno di Martin Luther King ci sono poche settimane: il reverendo parla il 18 agosto 1963 e il primo numero degli X Men esce esce il 10 settembre. Nasce quel giorno Charles Xavier, il professore telepate in sedia a rotelle che lotta per la coesistenza tra mutanti e umani. Nasce allora Magneto, il super-mutante che invece gli umani li vorrebbe sottomettere. E nasce allora la prima squadra di quei ragazzini con la tuta gialla e blu e dall’aria un po’ insicura perché quei poteri di cui sono dotati, ovvero telecinesi e raggi laser dagli occhi, per loro sono una dannazione fin dalla nascita.

Un altro elemento che unisce gli X Men e che Racconti di Cinema approfondisce è la visione del nemico, del cattivo, del male. Dopo la storia delle violenze razziali e le implicazioni della psicologia dell’età evolutiva sorge un terzo elemento che rende la saga degli X Men la più matura griffata Marvel. E', appunto, la visione del nemico. Spesso la via più facile è immaginarlo come un essere mostruoso venuto da lontano per distruggere l’umanità: Superman ha Lex Luthor, Batman ha The Joker, Spiderman ha il folletto Goblin. Gli X Men hanno Magneto che non solo provenie dalle loro stesse fila, ma soprattutto perché dimostra che quelle che sarebbero le creature da salvare, cioè gli umani, spesso non sono proprio brava gente.


"Non erano destinati a dominare il mondo, anzi la prima volta che apparvero sulle pagine dei fumetti a 12 cent non conquistarono neanche il pubblico americano. Eppure saranno loro, all’inizio del nuovo millennio, i pionieri di quella nuova conquista del west chiamata il cinema dei supereroi. Spiderman, Iron Man, Avengers…sì, va bene. Ma i primi ad aver coperto d’oro la lunga autostrada che ha portato dai fumetti al grande schermo sono stati loro: gli X Men". Questo è il punto di partenza della storia degli X Men vissuta attraverso la lente dei Racconti di Cinema: l'appuntamento con questi super eroi e Francesco Castelnuovo è fissato venerdì 14 alle ore 21.10 su Sky Cinema X Men. Perché da venerdì 14 a domenica 23 aprile Sky Cinema Hits (canale 304) si trasforma in Sky Cinema X-Men, un canale interamente dedicato alla saga degli X-Men, basata sui fumetti creati da Stan Lee e Jack Kirby.

Vedremo dalla prima trilogia X-MEN, X-MEN 2 e X- MEN – CONFLITTO FINALE, ai tre titoli della seconda trilogia X- MEN – L’INIZIO, X-MEN: GIORNI DI UN FUTURO PASSATO e la premiere X-MEN: APOCALISSE, passando attraverso i tre spin-off, X-MEN: LE ORIGINI – WOLVERINE, WOLVERINE - L'IMMORTALE e DEADPOOL. Infine la prima visione X-MEN: APOCALISSE esordirà su Sky Cinema X-Men, venerdì 14 aprile alle 21.45 in multistart con Sky Cinema Uno dove andrà in onda alle 21.15.

L'episodio dei Racconti di Cinema dedicato agli X Men è suddiviso per capitoli al fine di farci sentire protagonisti di quel mondo frastagliato, diversificato per epoche e ideali, ma comunque affascinante e dal quale non si vorrebbe uscire mai. Vi anticipiamo qualche spunto. Ad esempio lo sapevate che c'è un legame tra Martin Luther King, il discorso celebre di Washington con I have e dream e la nascita degli X Men? Perché tra la storia dei mutanti e il sogno di Martin Luther King ci sono poche settimane: il reverendo parla il 18 agosto 1963 e il primo numero degli X Men esce esce il 10 settembre. Nasce quel giorno Charles Xavier, il professore telepate in sedia a rotelle che lotta per la coesistenza tra mutanti e umani. Nasce allora Magneto, il super-mutante che invece gli umani li vorrebbe sottomettere. E nasce allora la prima squadra di quei ragazzini con la tuta gialla e blu e dall’aria un po’ insicura perché quei poteri di cui sono dotati, ovvero telecinesi e raggi laser dagli occhi, per loro sono una dannazione fin dalla nascita.

Un altro elemento che unisce gli X Men e che Racconti di Cinema approfondisce è la visione del nemico, del cattivo, del male. Dopo la storia delle violenze razziali e le implicazioni della psicologia dell’età evolutiva sorge un terzo elemento che rende la saga degli X Men la più matura griffata Marvel. E', appunto, la visione del nemico. Spesso la via più facile è immaginarlo come un essere mostruoso venuto da lontano per distruggere l’umanità: Superman ha Lex Luthor, Batman ha The Joker, Spiderman ha il folletto Goblin. Gli X Men hanno Magneto che non solo provenie dalle loro stesse fila, ma soprattutto perché dimostra che quelle che sarebbero le creature da salvare, cioè gli umani, spesso non sono proprio brava gente.